Dragon Ball Super: Broly, ecco il ruolo di Piccolo all'interno della pellicola

Dragon Ball Super: Broly, ecco il ruolo di Piccolo all'interno della pellicola
di

Scopriamo insieme qual è il motivo per cui anche Piccolo, nonostante il suo potere sia incredibilmente inferiore a quello dei protagonisti dello scontro principale, sia fondamentale ai fini delle vicende rappresentate nel corso di Dragon Ball Super: Broly.

Molti appassionati si sono chiesti a che scopo alcuni dei personaggi secondari fossero stati mostrati all'interno delle scene che i vari trailer di Dragon Ball Super: Broly hanno mostrato prima del debutto ufficiale. Quando le forze messe in campo sono del calibro di quelle di Broly, di Vegeta, di Goku, entrambi in forma di Super Saiyan God, che utilità possono avere coloro che si sono fermati ad un livello altissimo ma che non tocca le vette della deificazione?

Uno dei personaggi che, pur non aspirando ad un livello simile, resta nei cuori dei fan è senza dubbio Piccolo, che sin dai primi filmati pubblicitari veniva mostrato come parte attiva nel combattimento contro il temibile saiyan. Il suo ruolo però, era rimasto avvolto nell'ombra e nel mistero più fitto, almeno fino all'arrivo in sala del film.

Come andranno ad apprendere tutti coloro che si recheranno nei cinema a vedere Dragon Ball Super: Broly, il compito del mentore di Gohan è tutt'altro che secondario: in parecchi avevano ipotizzato un momento di gloria nella sconfitta, una sorta di pedina sacrificale, magari mentre era necessario prendere tempo per far recuperare le forze ai duellanti protagonisti.

Invece quel compito è toccato all'insospettabile Freezer, con il combattente verde che è stato responsabile della strategia che alla fine risulterà vincente. Quando le sorti dello scontro sono ormai chiare, e Goku capisce che il potere suo e di Vegeta non sarà mai sufficiente a prevalere su Broly, egli sfrutta il tempo che Freezer tenterà disperatamente di guadagnare per teletrasportarsi da Piccolo, già pronto ad insegnare ai due la Danza di Metamor attraverso la quale dare vita al potentissimo Gogeta.

Nonostante i due tentativi falliti iniziali (che daranno origine al Gogeta grasso e a quello scheletrico), il piano andrà a buon fine, e il testa a testa finale vedrà prevalere l'ora canonico Gogeta. Insomma, Dragon Ball Super: Broly sembra voler ancora una volta ribadire l'importanza strategica di Piccolo, che riesce sempre a mantenere la mente fredda, attingendo all'enorme bagaglio di conoscenze che è andato ad accumulare nel corso della saga, restando quindi imprescindibile per la salvaguardia della Terra.

Che ne pensate? Vi piace il ruolo che viene riservato a questo personaggio all'interno del lungometraggio? O avreste preferito qualcosa di diverso? Fatecelo sapere!

Vi ricordiamo che Dragon Ball Super: Broly arriverà nelle sale italiane il prossimo 28 febbraio grazie a Koch Media.

FONTE: CB
Quanto è interessante?
3