Dragon Ball Super: il capitolo 41 del manga svela molti dettagli sul passato di Jiren

Dragon Ball Super: il capitolo 41 del manga svela molti dettagli sul passato di Jiren
di

Da pochi giorni, sulle pagine di V-Jump, è disponibile il capitolo 41 del manga di Dragon Ball Super, scritto e disegnato da Toyotaro. Molti i temi interessanti trattati nelle più recenti pagine dell'opera cartacea, ma vogliamo soffermarci in particolar modo sul passato di Jiren, che stavolta è stato esplorato nel dettaglio - molto più dell'anime.

Ormai mancano una manciata di minuti alla conclusione del Torneo del Potere. Dopo aver affrontato Goku Ultra Istinto, Jiren si ritrova davanti i due guerrieri più forti dell'Universo 7: Kakaroth e Vegeta. Prima di proseguire nei combattimenti, però, il Pride Trooper ha deciso di svelare l'obiettivo della sua vittoria.

Il possente guerriero intende utilizzare le Super Sfere del Drago per riportare in vita il suo maestro, che qui scopriamo chiamarsi Gicchin. In seguito, tramite il commento sugli spalti da parte dei membri dell'Universo 11, abbiamo appreso ulteriori dettagli: prima di essere ucciso da un mostro misterioso, Gicchin non riconobbe Jiren come suo legittimo successore. Per questo motivo, il Grigio intende resuscitarlo per mostrargli quanto è diventato forte e di essere finalmente degno dell'investitura.

Ma è soltanto sul finire del capitolo, grazie al racconto di Belmod, il dio della distruzione dell'Undicesimo Universo: Gicchin scelse volontariamente di non eleggere Jiren come suo erede, poiché l'allievo era un guerriero solitario e combatteva per egoismo personale. Per questo, quindi, il sensei lo introdusse nei Pride Trooper: intendeva insegnargli il valore del gioco di squadra.

Cosa ne pensate di questo risvolto su Jiren nel manga di Dragon Ball Super?

Quanto è interessante?
5

In attesa della nuova serie, rivivi le emozioni di Dragon Ball Super con il cofanetto Blu-Ray e DVD contenente i primi dodici episodi con libretto a colori e contenuti extra.