Dragon Ball Super e il dualismo tra Goku e Vegeta: le nuove trasformazioni

Dragon Ball Super e il dualismo tra Goku e Vegeta: le nuove trasformazioni
di

Ancor prima dell’inizio di Dragon Ball Super, Akira Toriyama aveva iniziato a giocare pesantemente con la dualità tra Goku e Vegeta, un confronto dettato non solo dalla volontà reciproca di superare l’altro ma soprattutto dai loro ideali che nel corso del seguito della storia si sono evoluti.

Oggi Vegeta è molto cambiato dal suo arrivo sulla Terra, è un uomo completamente diverso perché si ritrova ora tra le mani qualcosa da proteggere, una famiglia che lo ama e che lo ha accettato nonostante il suo passato fatto di sangue e violenza. Ma se c’è qualcosa che la saga di Majin Buu ci ha insegnato, nonostante la sua crescita e la volontà di redenzione, è che il Principe dei Saiyan non ha mai perso la sua indole tanto dedita alla battaglia.

L’ultimo capitolo di Dragon Ball Super ne è stata una chiara dimostrazione. Per larga parte della puntata il nostro eroe ha provocato il suo avversario per studiarlo, riuscendo persino a captare tutta la mancanza di esperienza di Granolah, che di tutta risposta è comunque riuscito a metterlo quasi al tappeto. Vegeta, però, nel luogo dove si trova non ha nulla da proteggere e decide così di far riemergere il vecchio sé stesso: il Saiyan guerriero e violento.

A pensarci bene, dunque, tra Goku e il Principe vi è una dualità ben precisa: il primo rappresenta la pace, tanto che l’Ultra Istinto è un potere che richiede l’assoluta calma interiore nonostante la rabbia, mentre quella che sembra essere la nuova trasformazione di Vegeta è fortemente legata a un sentimento di distruzione, il completo opposto di quello che rappresenta Goku. Una dualità che rispecchia dunque i loro caratteri e quello che entrambi sono sempre stati, un uomo in prima linea per proteggere gli altri e mantenere la pace e un altro che, invece, ha sempre cercato lo scontro e di sopraffare il proprio nemico senza esitazione alcuna.

L’Ultra Istinto e il potere di Vegeta, dunque, non sono che due tecniche per riportare in auge la loro essenza primordiale, i loro veri caratteri che da sempre hanno contraddistinto i loro personaggi: pace e distruzione. E voi, invece, cosa ne pensate di questo parallelismo? Fatecelo sapere con un commento qua sotto.

Quanto è interessante?
2