Dragon Ball Super: i filtri applicati alla serie animata hanno rovinato i combattimenti?

Dragon Ball Super: i filtri applicati alla serie animata hanno rovinato i combattimenti?
di

Il successo mondiale di Dragon Ball Super, che continua ancora oggi a rimpinguare le casse di TOEI Animation, non ha celato il franchise da una serie di problematiche che hanno minato il comparto tecnico di un anime attesissimo. Infatti, non tutti i combattimenti, salvo alcune eccezioni, hanno soddisfatto i numerosi fan.

Mentre il web attende con trepidazione l'annuncio di Dragon Ball Super 2, il sequel più rumoreggiato della rete, continua l'analisi della serie animata messa a confronto con l'uscita home video. In realtà, è risaputo che le emittenti televisive costringano la produzione a scendere a compromessi visivi per evitare sortite legali, in quanto in Giappone vi sono alcune normative che possono minare la resa finale di una scena.

Da una comparazione eseguita da un fan, è stato messo in luce lo scontro tra Caulifla e Goku da tre sorgenti diverse: l'originale trasmesso da Fuji Tv, il Blur Ray e l'episodio trasmesso su Toonami. Se su quest'ultimo la polemica ha investito l'anime per via del vistoso calo di frame-rate, per gli altri due è evidenziabile come la serie abbia subito un discutibile effetto di sfocamento da parte dell'emittente televisiva. Le differenze hanno fatto storcere il naso agli appassionati che hanno notato come Dragon Ball Super sia stato sottoposto a una fortissima manipolazione da parte di agenti esterni durante gli scontri e, inoltre, quanto il risultato finale sia stato effettivamente compromesso.

E voi, invece, cosa ne pensate delle differenze in questione? Diteci la vostra con un commento qua sotto.

Quanto è interessante?
4