Dragon Ball Super: la grande lezione di Bardack a Goku, Vegeta e Granolah

Dragon Ball Super: la grande lezione di Bardack a Goku, Vegeta e Granolah
di

Bardack è da sempre uno dei personaggi più amati di tutto il capolavoro di Akira Toriyama. La geniale intuizione del sensei e di Toyotaro di reintrodurlo attraverso un flashback nella recente saga di Dragon Ball Super ha trovato un grande riscontro tra i fan che hanno avuto modo di approfondire il carattere dell'iconico personaggio.

Il retcon di Bardack ha dato modo da una parte di approfondire alcuni lati del suo carattere, appena accennati nel precedente film del franchise, e dall'altra di fungere da trigger per Goku, ancora alle prese con le difficoltà di trovare il suo personale Ultra Istinto. Ad ogni modo, l'ultimo capitolo ha evidenziato un elemento davvero interessante circa la personalità del padre del protagonista.

Bardack, combattendo contro Gas, ha difeso i suoi istinti che lo hanno portato a intraprendere lo scontro nonostante la terribile minaccia. Il Saiyan ha infatti categoricamente negato le motivazioni che hanno portato sia Vegeta che Granolah a scendere sul campo di battaglia, ovvero la redenzione e la vendetta. Dall'altra, invece, Bardack si è differenziato persino da Goku, nonostante nel flashback sia decisamente più giovane del figlio, a non fuggire. Il protagonista ha infatti deliberatamente deciso di giocare al gatto e il topo con Gas teletrasportandosi qua e là per guadagnare tempo, una fuga a cui il padre non ha nemmeno pensato anche quando Monaito gli ha offerto la possibilità attraverso i desideri del drago.

E voi, invece, cosa ne pensate delle decisioni di Bardack? Fatecelo sapere con un commento qua sotto.

Quanto è interessante?
2