Dragon Ball Super: il manga si prende in giro nell'ultimo capitolo uscito

Dragon Ball Super: il manga si prende in giro nell'ultimo capitolo uscito
di

Nel capitolo 59 di Dragon Ball Super, ultimo uscito in ordine temporale in Giappone, è possibile scorgere fra le righe una battuta esilarante che si rivela essere tanto sottile quanto esilarante poiché riguarda non la storia in sé ma i personaggi stessi in quanto protagonisti di un medium.

La Saga del Prigioniero della Pattuglia Galattica in poco tempo è diventata la preferita da molti appassionati della serie cartacea di Dragon Ball Super grazie al suo saper tornare alle origini del brand. La nostalgia di Dragon Ball Z è stata sapiente catturata in questo arco narrativo in cui Goku e Vegeta, così come in passato, si vedono sconfitti da un avversario troppo superiore per poi allenarsi segretamente e tornare alla carica più forti che mai, magari con una nuova forma o trasformazione capace di lasciare tutti a bocca aperta.

Dopo essere tornato dall'allenamento quindi, Goku esibisce il pieno controllo di una forma divina, il Segno dell'Ultra Istinto. Durante il combattimento per lunghi tratti il Saiyan si dimostra superiore all'avversario che, non potendogli assorbire il Ki, viene ripetutamente colpito senza pietà. Durante lo scontro in forma divina, fra le tante facce meravigliate dei Guerrieri Z è possibile notare un'incredula C18 che si domanda se dopo essere tornato sia diventato più forte che mai.

Se ad un primo sguardo potrebbe sembrare una frase come tante, poiché non l'androide non è capace di percepire il Ki divino, leggendo più in profondità sembra proprio come se si stesse chiedendo se Goku avesse svolto tutti i passaggi necessari del protagonista per poter arrivare e prendersi la scena.

Cosa ne pensate delle parole di C18, anche a voi sono sembrate qualcosa di più di una semplice coincidenza? Avevate già visto la nuova forma di Goku mostrata nel Capitolo precedente? Sapevate perché Molo assorbe energia dagli esseri viventi?

Quanto è interessante?
2