Dragon Ball Super: la nuova saga mostra il conflitto tra Vegeta e il suo passato

Dragon Ball Super: la nuova saga mostra il conflitto tra Vegeta e il suo passato
di

Con l'ultimo capitolo del manga di Dragon Ball Super abbiamo avuto un importante focus sull'evoluzione di Vegeta come personaggio, portato ancora una volta a fare i conti con il proprio passato. In particolare il principe dei saiyan ha dovuto confrontarsi con i suoi crimini sul pianeta Namek.

Dragon Ball Super si sta immettendo finalmente nel nucleo del primo arco narrativo non trasposto contestualmente anche nell'anime omonimo. Come gli appassionati già sapranno Toyotaro ha deciso di portare la narrazione su una nota di malinconia, con un'ambientazione che ricorderà sicuramente uno degli apici emotivi dell'intera saga.

Il capitolo 44 di Dragon Ball Super ha infatti condotto il nuovo villain Moro il Mangia Pianeti a raggiungere il pianeta Neo Namek, visto che è venuto a conoscenza dell'esistenza delle Sfere de Drago che vi risiedono, così come del loro enorme potere nella realizzazione dei desideri. Ovviamente la cosa non ha potuto lasciare indifferenti i nostri eroi, e in particolar modo Goku e Vegata.

Moro non perde tempo e, appena arrivato, prende di mira un giovane abitante del luogo per farne il suo nutrimento, estirpando dal malcapitato la sua energia vitale. Fortunatamente a salvarlo arriva proprio Vegeta, che si getta senza pensarci due volte contro quello che per lui è un nemico dalla pericolosità immensa.

La parte interessante è proprio riguardante questo gesto e ciò che l'ha preceduto: per poter arrivare su Neo Namek, i due saiyan dovevano muoversi velocemente, ed hanno quindi utilizzato la capacità di Goku di teletrasportarsi. Normalmente Vegeta è restio ad adoperare questa soluzione, essendo una tecnica padroneggiata solo dal suo rivale; questa volta invece accetta immediatamente, porgendo la mano appena possibile, a dimostrazione di quanto sentisse necessario il loro intervento.

Inoltre, proprio nel momento del suo salvataggio nei confronti del giovane nativo di Namek, Vegeta pronuncia le seguenti parole:

"Ho una storia travagliata con i namecciani. Gli ho fatto davvero molto male in passato, senza ragione. Quindi no, non posso permettere che nemmeno un altro di loro muoia. E sicuramente non saranno il tuo cibo."

Come ricorderete il principe dei saiyan ha nel suo passato ucciso decine di abitanti di Namek, contribuendo ai soprusi di Freezer. Sembra quindi che l'orgoglio personificato stia facendo i conti con i peccati che lo hanno segnato, dimostrando una volta di più tutta la maturazione che ha attraversato da quando ha deciso di parteggiare per il bene. Il senso di colpa, del resto, è il segno di una coscienza che esce dal torpore.

Che ne dite? Vi piace l'evoluzione di Vegeta anche in Dragon Ball Super?

FONTE: CB
Quanto è interessante?
3