Dragon Ball Super: la nuova tecnica potrebbe rendere Piccolo più debole?

Dragon Ball Super: la nuova tecnica potrebbe rendere Piccolo più debole?
di

Dopo lo scontro visto negli scorsi capitoli di Dragon Ball Super tra Goku e lo stregone Molo, il capitolo 61 ha mostrando non solo l'arrivo del Principe dei Saiyan sulla Terra, ma anche la nuova tecnica imparata durante il suo allenamento sul pianeta Yardrat: la Fissione Spirituale Forzata potenzialmente pericolosa per Piccolo.

I lettori di Dragon Ball sanno che la fusione è una tecnica piuttosto rara nell'universo creato da Akira Toriyama, e nonostante questo nel corso degli anni e delle numerose saghe del franchiste ne abbiamo viste diverse. Molto prima dell'apparizione di personaggi come Vegeth o Gogeta, le uniche fusioni mostrate sono state quelle tra Namecciani.

La differenza sostanziale, rispetto a quanto visto per i Saiyan, è che per i namecciani la fusione è più simile ad una totale assimilazione delle abilità mentali e fisiche di uno dei due all'interno del corpo dell'altro, che ha come risultato un incremento del potere di quest'ultimo. Nella serie abbiamo visto Piccolo assimilare due namecciani, Nail e Kami, ed è stato proprio il ricordo di questi eventi a causare una battuta da parte di Vegeta.

"Potrei anche estrarre quei namecciani con cui ti sei unito tempo fa. Vuoi provare?" Queste sono le parole rivolte dal Saiyan a Piccolo, con tanto di ghigno sarcastico, riferendosi alla sua nuova tecnica. Naturalmente si tratta di una falsa provocazione, dato che se Piccolo dovesse subire questa separazione da Nail e Kami perderebbe gran parte della sua abilità combattiva, il che indebolirebbe l'intero gruppo di Guerrieri Z.

Per chi fosse interessato a scoprire i segreti della nuova tecnica di Vegeta vi lasciamo al nostro video sulla Fissione Spirituale Forzata, e ricordiamo che Molo ha raggiunto la sua forma finale.

Quanto è interessante?
4