Dragon Ball Super: la nuova tecnica di Vegeta si è rivelata più utile del previsto

Dragon Ball Super: la nuova tecnica di Vegeta si è rivelata più utile del previsto
di

Dopo dei capitoli incentrati su Yardrat e sull'allenamento di Vegeta con il capo anziano Pybara, che tempo addietro fu anche il maestro di Goku, Dragon Ball Super capitolo 61 riporta Vegeta sulla Terra e ci permette di assistere agli esiti dell'addestramento del principe dei saiyan. È il cuore di tutto ciò è la tecnica Fissione Spirituale Forzata.

La tecnica di Vegeta presentata nel nuovo capitolo di Dragon Ball Super si basa sull'estrazione di energia spirituale dal corpo del bersaglio. A Vegeta sembra bastare solo toccare il corpo nemico, cosa che fa con pugni e calci, e da esso uscirà poi l'energia. Pertanto Molo inizia a perdere particella dopo particella l'energia assorbita da esseri e pianeti.

Quando sparpaglia l'energia per la galassia, facendola tornare al legittimo proprietario, Vegeta porta anche a far rivivere i namecciani che su Neo Namek erano stati sconfitti da Molo proprio tramite l'assorbimento di energia. Come spiegato proprio nel capitolo di Dragon Ball Super, l'energia tornerà dal legittimo proprietario tuttavia chi è morto non può rinascere. Le eccezioni vengono trovate nei clan e nelle specie che sono dotati di una forza spirituale enorme e i namecciani si confermano essere uno di questi.

Molo ha poi risposto con una trasformazione nuova di zecca che però ha irritato i fan.

FONTE: ComicBook
Quanto è interessante?
1