Dragon Ball Super: il nuovo potere di Moro è un cattivo presagio?

Dragon Ball Super: il nuovo potere di Moro è un cattivo presagio?
di

L'Arco del Prigioniero della Pattuglia Galattica è tra le saghe più intriganti di Dragon Ball Super, grazie a un villain malvagio e spietato. Il personaggio di Moro, infatti, è un'antagonista senza scrupoli, quasi al pari di Freezer, e grazie a ciò il franchise ha finalmente goduto di una minaccia quasi nostalgica.

Il franchise aveva bisogno di un villain come Moro, arrogante e crudele fino al midollo, il cui unico obbiettivo è scovare pianeti col più alto tasso di energia possibile da assorbire. La Terra è una fonte preziosissima di questa energia, una linfa tale da far gola persino allo stregone che addirittura specula su "come cucinarla".

Stanco di aspettare l'arrivo di Goku e Vegeta, Moro è approdato sul Pianeta Azzurro e ha immediatamente notato la situazione che svolgeva a sfavore dei propri scagnozzi. A questo punto lo stregone rivela di essere in grado, incanalando parte del proprio potere in un dito, di potenziare anche chi lo circonda a propria discrezione. Saganbo, a questo punto, ottiene un potere incredibile, al punto tale da riuscire a tenere testa contemporaneamente a Gohan, Piccolo e agli Androidi 17 e 18.

E se Moro è in grado di potenziare fino a questo punto un proprio scagnozzo, è lecito chiedersi quanto realmente sia potente al pieno delle forze. Ad ogni modo, lo scopriremo molto presto in quanto Goku è finalmente giunto sul campo di battaglia. E voi, invece, cosa ne pensate dei poteri di Moro? Lasciateci la vostra opinione a riguardo con un commento qua sotto.

FONTE: cb
Quanto è interessante?
5