Dragon Ball Super: ecco perché Goku non deve padroneggiare completamente l'Ultra Istinto

Dragon Ball Super: ecco perché Goku non deve padroneggiare completamente l'Ultra Istinto
di

La trasformazione più potente del protagonista di Dragon Ball Super , Son Goku, è sicuramente la tecnica divina introdotta in questa nuova serie, firmata da Toriyama e Toyotarō, ovvero l'Ultra Istinto che permette ad un personaggio già incredibilmente sopra al livello dei suoi compagni, di fronteggiare persino degli dei, non è esagerato?

Nell'ultimo arco narrativo, attualmente in corso, abbiamo infatti visto Goku saper tranquillamente attivare il primo stadio dell'Ultra Istinto, Segno, per affrontare una volta tornato sul pianeta Terra il terribile Divoratore di Pianeti, l'antichissimo stregone Molo.

Questa sua abilità, sviluppata durante l'allenamento svolto con l'angelo Merus, fa naturalmente supporre che Goku punterà ad arrivare sempre più in alto, e quindi a voler padroneggiare completamente questa tecnica. La domanda sorge spontanea: questa scelta narrativa potrebbe avere delle conseguenze negative per la serie? Secondo noi si, e vi spieghiamo perché.

Goku, unendo il potere dell'Ultra Istinto con le sue trasformazioni Super Sayan God e Blue, cosa molto plausibile per gli standard di Dragon Ball, potrebbe diventare molto più potente, almeno riguardo alle abilità fisiche e combattive, rispetto a Zeno, dio della creazione dell'universo di Toriyama.

Goku cerca continuamente delle nuove sfide, dei nuovi avversari più potenti, come abbiamo visto nelle battute iniziale del Torneo del Potere, e se ora c'è il personaggio di Molo a metterlo in difficoltà, in futuro potrebbero non esserci nemici all'altezza del Sayan, e questo renderebbe molto complessa la prosecuzione del franchise.

Se Goku arrivasse effettivamente a livelli come quelli degli Angeli o degli Dei della Distruzione, si verrebbe a creare un paradosso legato al personaggio stesso. Goku infatti ha rinnegato più volte le sue origini Sayan, soprattutto per la brutalità che caratterizza la razza, essendo legato profondamente alla Terra, quindi perché dovrebbe allontanarsi ancora di più dai suoi amici e compagni terrestri divenendo praticamente un dio?

Molti fan pensano che l'arco narrativo di Moro possa essere il momento perfetto per far brillare il personaggio di Vegeta, donando più prestigio al Principe dei Sayan, e mettendo momentaneamente da parte Goku. Non sappiamo ancora cosa Vegeta abbia appreso sul pianeta Yardrat, ma sicuramente non vediamo l'ora di scoprirlo nei prossimi capitoli di Super.

Infine l'Ultra Istinto non dovrebbe essere come tutte le altre tecniche apprese finora. Dovrebbe essere considerata l'ultima risorsa, pericolosa, complicatissima da padroneggiare e temuta da qualsiasi creatura, aspetto smentito immediatamente dalla reazione di Molo vista nell'ultimo capitolo.

E voi cosa ne pensate? Siete d'accordo oppure preferite gli sviluppi decisi finora? Fatecelo sapere con un commento qui sotto.

Quanto è interessante?
5