Dragon Ball Super: il significato di Kakarot e il rapporto tra Goku e il suo vero nome

Dragon Ball Super: il significato di Kakarot e il rapporto tra Goku e il suo vero nome
di

In Dragon Ball Super Goku sembra essere effettivamente cresciuto dopo gli ultimi eventi della storia o, più correttamente, pare che l'iconico protagonista abbia acquisito più consapevolezza di sé rispetto al prequel. E ciò è evidente nel rapporto con il suo vero nome, Kakaroth.

Sappiamo che il nome "Kakaroth" non è altro che un gioco di parole che significa "Carota", probabilmente un chiaro riferimento al colore della tuta di Goku. Akira Toriyama, infatti, si è più volte ispirato ai vegetali per trovare un nome ai suoi personaggi, una scelta bizzarra ma decisamente funzionale.

Ad ogni modo, rispetto alla Saga dei Saiyan, Goku è cambiato molto nel rapporto con il suo nome originale. Dapprima, infatti, provava anche un certo rigetto nel sentirsi solo un membro della razza saiyan, la stessa che aveva attaccato il suo Pianeta e messo in pericolo la vita del figlio e dei suoi amici. Con il tempo, avvicinandosi a Vegeta e acquisendo sempre più coscienza di sé nel corso delle battaglie, la sua mentalità si è via via adattata alla realtà dei fatti: Goku è un saiyan cresciuto sulla Terra, ma nonostante le sue origini resta comunque un vero e proprio terrestre. E così, dopo il disprezzo iniziale per il nome "Kakaroth", ha imparato ad accettarlo silenziosamente quando Vegeta gli si rivolgeva a lui sotto quel nome. L'apice di questo rapporto lo ha toccato in Dragon Ball Super: Broly quando, nel presentarsi a Broly e ai suoi amici a termine dello scontro, ha per la prima volta usato entrambi i suoi nomi riconoscendosi definitivamente nell'identità del suo passato.

E voi, invece, cosa ne pensate del rapporto tra Goku e il nome "Kakaroth"? Diteci la vostra, come di consueto, nello spazio dedicato ai commenti.

Quanto è interessante?
2