Dragon Ball Super: il nuovo capitolo svela la "punizione" di Beerus

Dragon Ball Super: il nuovo capitolo svela la 'punizione' di Beerus
di

Durante la battaglia col malvagio stregone Molo, in Dragon Ball Super avevamo assistito alla morte di Merus. Andiamo a vedere quale punizione è stata assegnata a Beerus per aver permesso che il pattugliatore galattico infrangesse una legge degli angeli.

Durante il terribile scontro, per salvare Goku, Merus decise di ignorare un importante regolamento, cosa che avrebbe provocato l'eliminazione dell'angelo dall'esistenza. A causa di ciò Beerus e Whis vennero richiamati dal Gran Sacerdote e il loro destino, in Dragon Ball Super, rimase incerto.

Nelle ultime pagine del manga però è stata finalmente rivelata la punizione a cui andrà in contro il Dio della Distruzione, e sembra essere meno preoccupante del previsto. Nel capitolo 76 è infatti stato spiegato come, per merito della grazia richiesta da Kaioshin, Merus sia stato risparmiato e riportato in vita sotto forma di mortale, senza quindi i propri poteri da angelo. Tuttavia è necessario affibbiare un ulteriore pena a coloro che hanno permesso al pattugliatore di compiere un tale gesto, per questo Beerus sarà costretto a giocare per un po' di tempo coi due Zeno.

A seguito della sentenza aumenta la rabbia del dio verso Goku, ritenuto il vero colpevole delle azioni del ex-angelo. Nonostante ciò bisogna però constatare che il castigo inferto è sicuramente meno tremendo di ciò che avevano ipotizzato i fan di Dragon Ball Super.

Cosa ne pensate di questa punizione? Fatecelo sapere con un commento.

Quanto è interessante?
2