Dragon Ball Super: il Torneo del Potere si è infine concluso anche nel manga

Dragon Ball Super: il Torneo del Potere si è infine concluso anche nel manga
di

Dopo i primi leak di stamani, è infine spuntato in rete il 42° capitolo completo di Dragon Ball Super, il manga sceneggiato da Akira Toriyama e illustrato da Toyotaro, che finalmente ci propongono non solo la conclusione del Torneo del Potere, ma anche l’inizio del successivo arco narrativo. Come sarà finito il torneo?

Sfortunatamente il suddetto capitolo di Dragon Ball Super non è ancora disponibile in lingua comprensibile, ma le tavole pubblicate dal sito DB-Z.com ci permettono quantomeno di ammirare la conclusione del Torneo del Potere indetto dai due Zeno, che come preventivato risulta grossomodo identica a quella proposta diversi mesi fa dall’anime omonimo.

Come i fan ricorderanno, al termine del capitolo 41 di Dragon Ball Super avevamo lasciato Jiren faccia a faccia con Vegeta e Goku, che dopo l’esaurimento dell’Ultra Istinto si è ritrovato in balia del mastodontico avversario. Ferito e spossato, il Pride Trooper ha comunque dimostrato ancora una volta la propria superiorità schiacciante, tenendo adeguatamente testa alla coppia di guerrieri del Settimo Universo.

Quando Goku e Vegeta, decisi a chiudere una volta per tutte la partita, hanno infatti combinato i loro iconici colpi finali (la Kamehameha ed il Final Flash), la potentissima onda d’urto capace di frantumare l’arena del torneo pareva aver spinto il Pride Trooper fuori dal ring. Sfortunatamente per loro, invece, Jiren ha resistito al colpo e, con la tuta ormai a brandelli, ha colto Vegeta alla sprovvista, gettandolo fuori dall’arena.

La stessa sorte sembrava ormai destinata anche a Goku, ma il Saiyan ha reagito tempestivamente, anticipando le mosse del rivale. Mentre i due contendenti consumavano le ultime forze, nel tentativo di spingersi a vicenda fuori dal ring, alle spalle di Jiren è riapparso a sorpresa il possente Freezer, il quale ha lanciato una modesta Death Ball contro gli altri due concorrenti.

Sfruttando la situazione a proprio vantaggio, e similmente a quanto fatto da Gohan nell’anime di Dragon Ball Super, Goku si è portato alle spalle di Jiren e ha cercato di immobilizzarlo, affinché il colpo del compagno Freezer potesse eliminare entrambi dalla competizione. Nonostante il disperato tentativo di Goku, tuttavia, Jiren ha miracolosamente respinto la Death Ball di Freezer, che dopo essersi trasformato in Golden Freezer si subito è scagliato col proprio corpo contro il Pride Trooper.

Bloccato alle spalle da Goku e colpito in pieno ventre da Freezer, che in questo caso gli si è abbattuto contro come se fosse un missile, il Pride Trooper è infine caduto fuori dal ring, portando con sé anche i due combattenti del Settimo Universo. Proprio in quell’istante, quando sembrava che il Torneo del Potere si fosse concluso con un pareggio, fra le macerie dell’arena è riapparso il coraggioso C-17, che alcuni capitoli prima aveva tentato di autodistruggersi.

Mentre Goku e gli altri hanno raggiunto gli spalti destinati alle divinità e ai guerrieri sconfitti, C-17 è rimasto l’unico combattente ancora sul campo di battaglia, decretando la vittoria finale del Settimo Universo e l’immediata cancellazione totale dell’Undicesimo. Come risultato, il cyborg ha potuto esprimere il proprio desiderio al cospetto del gigantesco Super Shenron, che pochi istanti dopo, esattamente come avvenuto nell’anime di Dragon Ball Super, ha ripristinato tutti gli universi cancellati.

Conseguita la vittoria suprema, i Guerrieri Z sono poi tornati a casa ed è proprio durante il viaggio di ritorno che Whis, su richiesta di Lord Beerus, ha riportato in vita il perfido Freezer, mantenendo la promessa fattagli da Goku prima ancora che il Torneo del Potere avesse inizio. Deciso a tornare alle sue vecchie abitudini, l’alieno è dunque ripartito alla volta dello spazio in compagnia di Whis e dello stesso Lord Beerus, mentre i Saiyan gli e altri hanno raggiunto Bulma e le rispettive famiglie sul pianeta Terra. Una nuova minaccia, intanto, sembra già profilarsi all’orizzonte...

Seppur con qualche lieve differenza, insomma, il Torneo del Potere proposto dal manga ufficiale di Dragon Ball Super si è concluso praticamente come nell’anime omonimo. Ma voi quale delle due versioni avete preferito? Fateci conoscere le vostre opinioni attraverso il riquadro dei commenti!

FONTE: db-z.com
Quanto è interessante?
3

In attesa della nuova serie, rivivi le emozioni di Dragon Ball Super con il cofanetto Blu-Ray e DVD contenente i primi dodici episodi con libretto a colori e contenuti extra.