Dragon Ball: svelata l'origine del design del drago Shenron

Dragon Ball: svelata l'origine del design del drago Shenron
di

L'immaginario di Dragon Ball è caratterizzato da elementi che sfiorano il soprannaturale, proprio come se questo alone donasse un'aura mistica all'intera opera. Serie che, come ripete lo stesso titolo, pone le proprie radici sulle sfere del drago e su quella misteriosa creatura in grado di esaudire qualsiasi desiderio.

Il drago Shenron è una creatura affascinante, a riprova dei tatuaggi e delle manifestazioni di creatività che coinvolgono il mostro divino. Recentemente, il solito Derek Padula, fervido appassionato del mondo di Dragon Ball, ha condiviso tramite il proprio profilo Twitter ufficiale le origini del design del drago sopra citato.

Il cinguettio in questione, che potete recuperare in calce alla notizia, analizza nel dettaglio ogni singolo componente che caratterizza l'aspetto della creatura. Innanzitutto, il drago si ispira alla mitologia cinese, in particolare alle divinità della pioggia chiamate per l'appunto "Shénlòng". L'essere divino è formato da corna di cervo, la testa di coccodrillo con il naso di cammello. I baffi, invece, sono tipici del pesce gatto, con il corpo tipico di un serpente ma con le scaglie di una carpa. Le piume sono fortemente ispirati all'universo rettiliano delle lucertole, mentre gli artigli e le zampe rispettivamente a un'aquila e a una tigre. La parte finale del drago, infine, è caratterizzata dalla coda di pesce.

Il drago Shenron, in definitiva, è una sorta di chimera. Secondo un particolare aneddoto, inoltre, pare che le scaglie della creatura fungano da scale per Son Goku (il personaggio che ha ispirato il protagonista) nel raggiungimento del "paradiso", in una sorta di significato spirituale. E voi, invece, cosa ne pensate di questa accurata descrizione? Fatecelo sapere con un commento qua sotto.

Quanto è interessante?
5