Dragon Ball: le tecniche di Vegeta nella lingua giapponese, il genio di Toriyama

Dragon Ball: le tecniche di Vegeta nella lingua giapponese, il genio di Toriyama
di

Nonostante Dragon Ball non sia particolarmente solido a livelli narrativi, con una storia che tende a proporre ciclicamente il medesimo contesto, Akira Toriyama è in realtà uno scrittore più abile di quanto possa sembrare. Il sensei, infatti, ha fatto particolare attenzione alle sfumate del giapponese nella stesura della propria opera.

Anche se oggi il sensei sta facendo particolare fatica a consegnare il testimone a Toyotaro, impedendo al suo successore di pubblicare scene di romanticismo tra dei della distruzione e angeli, allo stesso modo si avvicina inesorabilmente il momento in cui l'epopea di Dragon Ball non sarà più solo una creatura di Akira Toriyama.

Eppure, con i diversi adattamenti e produzioni televisive del franchise sono andate a perdersi alcune delle sfumature che rendevano affascinante l'intero immaginario. Alcuni elementi, infatti, fanno parte della cultura e della lingua giapponese, motivo che ha permesso solo ai lettori del Sol Levante notare alcuni dettagli particolarmente intriganti. Uno di essi, in merito alle tecniche di Vegeta, è stato recentemente svelato e chiarito dallo scrittore Derek Padula.

L'appassionato, dunque, ha notato come gli attacchi iconici del Principe dei Saiyan siano scritti in katakana, una tipologia di scrittura dedita per lo più ai prestiti stranieri. Il celebre "Final Flash" è scritto in maniera molto differente rispetto agli attacchi di Goku, elaborati invece in hiragana e kanji. Questa scelta apparentemente priva di un significato recondito, nasconde invece la volontà di Toriyama di evidenziare con forza la matrice aliena di Vegeta in modo tale da risultare più complicata e peculiare agli occhi dei suoi lettori. Le tecniche di Goku, invece, suonano più familiari, rimarcando pesantemente la natura ormai prevalentemente terrestre del protagonista.

E voi, invece, cosa ne pensate di questa curiosità? Fatecelo sapere con un commento qua sotto.

Quanto è interessante?
3