Dragon Ball: Toriyama spiega il processo d'invecchiamento dei guerrieri Saiyan

Dragon Ball: Toriyama spiega il processo d'invecchiamento dei guerrieri Saiyan
di

Dragon Ball rappresenta ormai un simbolo del battle shonen, e nonostante le avventure di Goku vadano avanti da più di 30 anni, sono ancora molte le domande riguardanti l'opera di Toriyama, soprattutto per quanto riguarda la razza dei Saiyan, potenti guerrieri che hanno esteso il loro dominio su molti pianeti, prima del genocidio di Freezer.

La questione più recente che ha riacceso l'interesse e le speculazioni della community riguarda l'invecchiamento dei Saiyan, visto che nel manga non viene mai specificato con chiarezza quanto effettivamente possano vivere, e sicuramente l'aspetto di Goku, rimasto praticamente identico alla prima saga di Dragon Ball Z, non ha aiutato a trovare una risposta.

Fortunatamente però, qualche anno fa, nel volume Dragon Ball Super Exciting Guide, Toriyama stesso ha risposto in una speciale sezione Q&A, e ha spiegato che: "I Saiyan sono una razza di guerrieri, quindi invecchiano lentamente una volta raggiunta l'età giusta per combattere, e mantengono una grande potenza per molto tempo. Tuttavia, la durata della loro vita non è molto diversa da quella dei Terrestri, e quando raggiungono una certa età, diventano rapidamente fragili."

Per quanto Goku e Vegeta sembrino lontani dai sintomi indicati dal mangaka, un esempio di quanto detto è visibile con Re Vegeta, che nonostante sia ancora in grado di sostenere un combattimento, il suo aspetto lo fa apparire più debole. Ricordiamo che una recente teoria ha spiegato perché C-17 e C-18 non sono malvagi, e vi lasciamo scoprire quante persone ha ucciso Lord Freezer.

FONTE: CB
Quanto è interessante?
5