Dragon Ball Z, 4 filler che potevano tranquillamente essere canonici

Dragon Ball Z, 4 filler che potevano tranquillamente essere canonici
di

Recentemente, abbiamo parlato di alcuni filler di Dragon Ball che avevano il potenziale per essere canonici, ma anche il sequel, Dragon Ball Z, ha episodi fuori dal canone che sono meritevoli di attenzione e non sfigurerebbero nella continuity originale.

Il risveglio dei Saiyan (Episodio 11)

A differenza del manga, l'anime fa un ottimo lavoro nel mostrarci quanto possano essere temibili Vegeta e Nappa ancor prima di atterrare sulla Terra. In questa puntata, i due Saiyan si fermano sul Pianeta Arlia e, in poco tempo, prima uccidono la nobiltà del luogo e poi fanno esplodere il pianeta stesso.

Tutta la Saga di Garlic Jr (Episodi 108-117)

Composta da ben 10 episodi, questa saga filler è collocata temporalmente tra la Saga di Freezer e quella di Cell. Il merito di queste puntate è di spostare l'attenzione da Goku e Vegeta ad altri personaggi, come Mr. Popo e Kami. Inoltre, viene dato largo spazio a Gohan, Piccolo e Crilin, che devono trovare un modo per sconfiggere Garlic Jr, un nuovo nemico che ha ottenuto l'immortalità. Pur essendo un rifacimento del film "Dead Zone" di Dragon Ball, è un buon modo per ingannare il tempo, in attesa di scoprire quali minacce dovranno fronteggiare Goku e compagni.

Il Robot (Episodio 9)

Il significato dell'allenamento di Gohan con Piccolo e il legame che si crea tra i due non sarebbe lo stesso senza i diversi filler che accompagnano questa saga. In una di queste puntate non canoniche, Gohan ripara un Robot di nome "C-6" e nasce un'amicizia tra i due. Quando, a fine puntata, il robot si sacrifica per proteggere Gohan da un pericolo, il bambino impara cosa voglia dire essere un eroe.

Tutta la Saga del Torneo delle Quattro Galassie (195-199)

Questa mini-saga mette in competizione i Quattro Re Kaioh (Est, Ovest, Sud e Nord) che predispongono un torneo in cui far affrontare i loro guerrieri più valorosi. Le cinque puntate dedicate a questa storia filler quasi anticipano il Torneo degli Universi che abbiamo visto, anni dopo, in Dragon Ball Super. E poi, questa saga introduce un personaggio che, per carisma e design, meriterebbe la canonicità in Dragon Ball Super: Paikuhan.

FONTE: Cbr

Questo testo include collegamenti di affiliazione: se effettui un acquisto o un ordine attraverso questi collegamenti, il nostro sito potrebbe ricevere una commissione in linea con la nostra pagina etica. Le tariffe potrebbero variare dopo la pubblicazione dell'articolo.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
Unisciti all'orda: la chat telegramper parlare di videogiochi