Dragon Ball Z, perché Vegeta all'inizio aveva i capelli rossi e la corazza verde?

Dragon Ball Z, perché Vegeta all'inizio aveva i capelli rossi e la corazza verde?
di

L'arrivo di Raditz sulla Terra diede effettivamente inizio a Dragon Ball Z con la saga dei Saiyan. La morte del fratello di Goku, infatti, convinse Napa e Vegeta a raggiungere il compagno ormai deceduto, tuttavia il Principe dei Saiyan apparve con un aspetto molto diverso da come lo conosciamo oggi.

Durante la prima apparizione nell'anime di Vegeta, l'iconico Principe si mostra con i capelli rossi e un'armatura verde e arancione, un aspetto decisamente diverso rispetto a come appare al suo arrivo sulla Terra. Oggi una variante di Vegeta con i capelli rossi esiste grazie al Super Saiyan God, tuttavia all'epoca fu un errore causato da TOEI Animation e da Akira Toriyama.

Non si tratta infatti di un filtro, come molti erroneamente tendono a credere, bensì di un fraintendimento tra il sensei e lo studio di animazione. Pare infatti che Toriyama non avesse inviato le bozze a colori dei personaggi alla TOEI Animation, come di solito gli autori devono fare per non causare errori nella colorazione, e per questo lo studio interpretò a modo suo i character design del mangaka. Il sensei, ovviamente, si rese conto troppo tardi dell'errore e non esitò a contattare lo studio per avvertirlo del clamoroso sbaglio che venne corretto solo nelle puntate successive.

Se Broly non ha i capelli neri, come in linea teorica dovrebbero avere tutti i saiyan di razza pura, è perché il dispositivo che permette a Paragus di controllare il potente sayan non riesce del tutto a tenere a bada il micidiale potere del personaggio. E voi, invece, conoscevate questo aneddoto? Fatecelo sapere con un commento qua sotto.

Quanto è interessante?
7