Dragon Ball Z: ecco qual era la forma originariamente prevista del Super Saiyan 3

Dragon Ball Z: ecco qual era la forma originariamente prevista del Super Saiyan 3
di

Dragon Ball Z ha segnato l'infanzia di molti appassionati, bloccandoci sul divano dopo pranzo in attesa dell'inizio e della fine della nuova puntata dell'anime su Italia 1. Non può che essere tuttora indelebile, nella mente e nel cuore, l'attimo in cui contro Majin Buu Goku sfoderò per la prima volta il Super Saiyan 3.

La minaccia di Babidi e del buffo mostro rosa avevano tormentato i nostri eroi, che non si aspettavano un tale livello di potere e di distruzione da parte di Mujin Buu. Per impedire la sparizione del radar cercasfere e dell'ultima possibilità di riportare in vita le vittime della loro malvagità, Goku spedì Trunks in rotta verso casa e recuperare il prima possibile l'iconico oggetto.

Per guadagnare tempo, Son si teletrasportò davanti all'ultimo antagonista di Dragon Ball Z, pronto a sfoderare l'imponente Super Saiyan di terzo livello anche a costo di ridurre la durata della sua permanenza sulla Terra. Ciò che fuoriuscì da quella puntata, infatti, fu pura epicità, uno scontro entusiasmante che, per la prima volta, mutò profondamente l'aspetto di Goku. Akira Toriyama, tuttavia, aveva originariamente previsto per la terza forma del Super Saiyan un aspetto diverso da quello che oggi conosciamo, con la capigliatura molto meno lunga rispetto a quella attuale. In calce alla notizia, infatti, potete ammirare lo sketch originale del sensei dedicato in occasione del 30° anniversario del franchise.

Sempre nel volumetto speciale, inoltre, Toriyama ne aveva approfittato per mostrare al pubblico il primo design previsto per Cell, nonché gli omaggi di alcuni celebri autori a Dragon Ball.

E voi, invece, cosa ne pensate di questo schizzo? Fatecelo sapere, come sempre, con un commento qua sotto

Quanto è interessante?
8