Due episodi accaduti nel capitolo 105 de L'attacco dei Giganti hanno sconvolto i fan!

di

Noto anche e soprattutto per l’elevato tasso di mortalità che contraddistingue la propria trama, il manga de L’Attacco dei Giganti non è certo estraneo a sconvolgimenti e colpi di scena inimmaginabili. A tal proposito, il capitolo 105 del manga ha lasciato i lettori a bocca aperta a causa di ben due eventi a dir poco sconcertanti...

Trapelato in rete nelle ultime ore, il più recente capitolo di Attack on Titan ha visto i soldati dell’Armata Ricognitiva di Paradis battere in ritirata e abbandonare, almeno per il momento, la lotta contro le forze di Marley. Dopo aver eliminato con successo l’ospite del Gigante Martello, Eren è stato salvato da Mikasa, ma una volta giunto a bordo del dirigibile di Paradis, il Capitano Levi Ackerman l’ha subito preso a calci, per poi ordinarne l’arresto immediato.

È in quel preciso frangente che i lettori e lo stesso Eren hanno scoperto che Zeke Yeager si è alleato con Paradis. Sembra che l’uomo abbia sfruttato la propria posizione per scoprire i piani di Marley e, con l’ausilio della propria assistente Yellena, pianificare un colpo di stato assieme alle forze di Paradis.

Originariamente, infatti, l’Armata Ricognitiva avrebbe dovuto tenere impegnati il Gigante Martello ed il Gigante Trasportatore, mentre Eren aveva il compito di fare altrettanto con Reiner. L’attacco su vasta scala ai militari avrebbe lanciato un messaggio, e l’apparente sconfitta di Zeke sarebbe stata usata come pretesto per giustificarne la cattura. Tuttavia, l’intero piano è andato in fumo quando Eren Yeager ha disobbedito agli ordini e ha fatto da esca per far uscire allo scoperto il Titano Martello.

Come risultato, le scelte del ragazzo hanno contribuito alla morte di un personaggio molto amato dai fan... Durante la fuga, Sasha, Jean e Connie si sono ritrovati a bordo del dirigibile di Paradis, dove hanno pianto i numerosi compagni persi in battaglia. Mentre Connie rivelava quanto fosse contento di sapere salvi almeno loro, un improvviso colpo di fucile ha colpito in pieno Sasha, che di conseguenza si è accasciata al suolo dinanzi agli occhi inorriditi dei compagni.

Ad aprire il fuoco contro la fanciulla è stata nientemeno che Gambi, la quale, dopo aver afferrato il fucile appartenuto ad un soldato di Marley caduto in battaglia, ha detto addio ai propri addestratori e si è introdotta sul dirigibile dell’Armata Ricognitiva, dove ha aperto il fuoco contro la prima persona che ha incontrato. Sasha Blouse è dunque deceduta poche pagine dopo a causa del colpo subito in pieno petto, gettando nello sconforto Eren Yeager ed il resto delle truppe di Paradis.

Scritto e disegnato dal sensei Hajime Isayama, il manga de L’attacco dei Giganti è edito in Italia da Planet Manga (Panini Comics), che ne ha recentemente pubblicato il 23° volumetto.

FONTE: CB
Quanto è interessante?
1