È possibile che il Batman di Flashpoint si sia unito all'attuale e canonico Universo DC?

È possibile che il Batman di Flashpoint si sia unito all'attuale e canonico Universo DC?
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Introdotto originariamente nel corso di Flashpoint, il catastrofico evento DC Comics pubblicato nel 2011, il Batman impersonato da Thomas Wayne potrebbe essersi infine unito all’attuale Universo DC. A suggerirlo è una singolare vignetta tratta dal più recente numero della testata dedicata al Crociato Incappucciato...

Pubblicato in America soltanto durante la giornata di ieri, Batman #50 ha visto Catwoman realizzare che il Cavaliere Oscuro ha invero bisogno di essere “infelice” per continuare ad essere Batman. Di conseguenza, la donna ha annullato il matrimonio, inconsapevole di star giocando un ruolo determinante nel piano orchestrato da Bane per “spezzare” di nuovo il Crociato Incappucciato.

Ad aver sorpreso i lettori non è però stata la cancellazione delle nozze, in cui risultato pareva anche piuttosto scontato, ma la presenza di un particolare personaggio che parrebbe essersi alleato con Bane: il Batman di Flashpoint, ossia Thomas Wayne.

Come i fan ricorderanno, quando Flash viaggiò nel tempo per evitare l’omicidio di sua madre, si ritrovò in un’orribile realtà alternativa in cui Bruce Wayne era morto e suo padre era diventato il Cavaliere Oscuro di Gotham. Dopo aver scoperto l’esistenza del vero Universo DC, Thomas accettò immediatamente di aiutare Barry Allen a rimettere le cose a posto, così che Bruce potesse sopravvivere al suo posto.

In seguito, nell’universo Rebirth, Flash e Batman (Bruce Wayne) hanno indagato su una misteriosa spilla che il secondo ha trovato nella Batcaverna, e che a quanto pare proveniva da un altro tempo. Durante le indagini, i due eroi DC si sono poi ritrovati faccia a faccia col Batman di Flashpoint, che ha approfittato dell’occasione per dare qualche prezioso consiglio al proprio figlio.

Non essere Batman. Ti prego, trova la felicità. Lascia che Batman muoia con me.” furono le ultime parole rivolte a Bruce da Thomas Wayne.

Seguendo queste direttive, Bruce ha effettivamente trovato la felicità al fianco di Selina Kyle, ma la ladra ha infine deciso di voltargli le spalle per evitare che l’uomo possa decidere di appendere al chiodo il costume del proprio alter-ego. Dal momento che la donna è stata manipolata da Bane, non è dunque chiaro cosa ci faccia Thomas Wayne in mezzo agli alleati del criminale.

È mai possibile che l’uomo abbia cambiato idea, al pari di Jor-El nei più recenti capitoli di Superman? È addirittura plausibile che proprio i suoi consigli fossero, sin dall’inizio, una parte dell’ingegnoso piano orchestrato da Bane per distruggere l’eroe di Gotham... A ragione veduta, toccherà aspettare l’uscita del prossimi albi di Batman per capire se quello accanto al criminale sia davvero Thomas Wayne o un impostore.

FONTE: CB
Quanto è interessante?
5
È possibile che il Batman di Flashpoint si sia unito all'attuale e canonico Universo DC?