Ecco il 29° lavoro de "Le opere quasi complete di Akira Toriyama" di Dragon Ball Z

di

La ventinovesima entrata del sito ufficiale di Dragon Ball in "Le opere quasi complete di Akira Toriyama" -una serie in corso che mette in luce pezzi rari e importanti del lavoro dell'autore nel corso degli anni- è pagina 138 della guida di anime del 2003, Son Goku Densetsu, con i disegni aggiornati di Bardock, del suo gruppo e di King Vegeta.

Bardock fece la sua comparsa nello speciale televisivo del 1990. La maggior parte di questi disegni, che potete trovare in calce alla notizia, sono stati originariamente visti nel sesto Daizenshuu del 1995, "Speciali per film e TV". Insieme ai disegni, Toriyama ha fornito brevi note con i suoi pensieri su potenziali colori e nomi:

"Il mio pensiero personale è che i capelli dei Saiyan siano neri, ma ho anche programmato per loro caratteristiche distintive, quindi li ho cambiati in questo modo. Ma dato che sembra vogliate che i colori dei capelli siano un po' più vari, non mi dispiacerà cambiarli, anche se non sono neri. (Sono andato egoisticamente e ho cambiato i nomi, anche ...)."

La didascalia di Son Goku Densetsu rileva anche che sembra che Toriyama non abbia disegnato l'intero corpo o costume di King Vegeta. Questi disegni sono in realtà aggiornati da quelli originali forniti dal character designer e animatore di Dragon Ball Katsuyoshi Nakatsuru, che sono stati condivisi in precedenza a pagina 102 di Son Goku Densetsu. Era qui che si poteva dare una prima occhiata a questi disegni e ai nomi originali. Mentre Jaga (che sarebbe diventato Totapo) è rimasto relativamente vicino al design e al nome pun (jagaimo che significa "patata"), Tomah (Toma) ha ricevuto un taglio di capelli e una diversa enfasi sulla sillaba, Pumbkin (Panbukin) ha ricevuto un nome leggermente riarrangiato e molta più "larghezza", e Korn (Selypa) ha ricevuto una revisione completa.

FONTE: kanzenshuu
Quanto è interessante?
2
Ecco il 29° lavoro de 'Le opere quasi complete di Akira Toriyama' di Dragon Ball Z