Ecco come sarebbe Saitama se One-Punch Man fosse illustrato da Rob Liefeld

Ecco come sarebbe Saitama se One-Punch Man fosse illustrato da Rob Liefeld
di

Deadpool e Cable potranno anche essere due dei mutanti più forti e sopra le righe in circolazione, ma Saitama di One-Punch Man non ha rivali in termini di potenza. Il supereroe parodia di ONE e Murata, per sua natura, è letteralmente imbattibile, e Rob Liefeld, creatore dei mutanti citati, ha voluto rendere omaggio al personaggio.

Il noto artista di comics ha condiviso la sua versione di Saitama, protagonista dell'amatissimo manga One-Punch Man, su Instagram. Liefeld, pubblicando la foto in bianco e nero dello sketch, che potete trovare in calce alla notizia, ha affermato di essere stato ispirato a disegnare l'eroe dopo aver visto la serie anime: "Date un'opportunità a One-Punch Man. Anche un preferito della famiglia."

Il disegno cattura l'aspetto semplice e parodistico dell'annoiato Saitama, L'eroe pelato che distrugge tutti i suoi avversari con un singolo pungo. Solitamente, il protagonista di One-Punch Man ha un'espressione spenta e distratta, ma quando si tratta di combattere seriamente, sfoggia uno sguardo serio e imperioso, lo stesso che ha nello sketch di Liefeld: che il nostro Saitama debba affrontare una Minaccia di Livello Dio?

Il disegno mostra quanto la popolarità di One-Punch Man sia in costante crescita. Tuttavia, Saitama non è l'unico eroe orientale entrato nel radar di Liefeld. Non molto tempo fa, l'artista ha pubblicato la sua strabiliante interpretazione di All Might di My Hero Academia, quindi sembra che i supereroi del Giappone stiano portando una boccata d'aria fresca anche nel panorama degli autori di comics americani.

FONTE: CB
Quanto è interessante?
5

Le migliori offerte per i tuoi Regali di Natale 2018: videogiochi, console, hi-tech, smartphone, PC Gaming, TV 4K e tanto altri altri prodotti a prezzo scontato su Amazon, per un Natale da sogno a piccoli prezzi.

Gave One Punch Man a shot. Also a family favorite. #robliefeld #onepunchman

Un post condiviso da RobertLiefeld (@robliefeld) in data: