Eiichiro Oda spiega ai fan il risultato del più recente scontro di ONE PIECE

di

Dal momento che lo scontro più importante dell'attuale saga di ONE PIECE si è appena concluso, l’arco narrativo di Whole Cake Island appare ormai vicino al proprio climax e Eiichiro Oda potrà presto guidarci verso la prossima isola prevista dal lungo viaggio di Monkey D. Luffy e gli altri pirati di Cappello di Paglia.

Poiché il risultato finale della battaglia tra Luffy e Charlotte Katakuri ha lasciato perplessi i fan che confidavano nella vittoria del secondo, il sensei Oda è intervenuto personalmente sulla questione, spiegando il motivo per cui abbia deciso di far emergere vincitore proprio il protagonista dell’opera.

Scherzosamente, il mangaka avrebbe infatti rivelato secondo quale criterio attribuisca o meno la vittoria ad un dato personaggio: “Ho una politica secondo cui il personaggio che urla vince. Quand’anche le sue convinzioni siano sbagliate, quello che urla i propri sentimenti dev’essere il vincitore. Quello che viene travolto, invece, perde”.

Proviamo ora a riesaminare le tavole del capito 896 e a rivedere la scena finale tra Luffy e Katakuri dal punto di vista del sensei. Dopo essersi colpiti a vicenda, i due sfidanti hanno invero perso i sensi e si sono accasciati entrambi al suolo, rimanendo in quell’apparente situazione di parità per quasi dieci minuti circa. Quando Luffy si è poi rialzato, allo scopo di tenere fede alla parola data ai compagni, Katakuri ha fatto altrettanto, ed è stato in quel preciso momento che la forza di volontà del ragazzo di gomma ha avuto la meglio su quella dell’avversario che, stremato, ne ha riconosciuto il valore. Quando Luffy ha urlato che tornerà che per sconfiggere Big Mom, aggiungendo che un giorno diverrà il Re del Pirati, il suo nemico non ha potuto far altro che abbandonarsi e accettare la sconfitta.

Anche grazie ai power-up ottenuti nel corso dello scontro, Luffy e Katakuri potrebbero ormai eguagliarsi (o quasi), ma quello che ha permesso al pirata di gomma di avere la meglio sul rivale è stata proprio la sua ineguagliabile perseveranza: quella sconfinata energia che puntualmente lo spinge oltre i propri limiti e che in futuro potrebbe condurlo a diventare per davvero il nuovo Re dei Pirati.

E voi cosa ne pensate delle parole del sensei? Concordate con la spiegazione fornitaci o vi sembra soltanto il suo ennesimo scherzo?

FONTE: CB
Quanto è interessante?
4