Stato di emergenza in Giappone: Shinzo Abe annuncia misure eccezionali

Stato di emergenza in Giappone: Shinzo Abe annuncia misure eccezionali
di

La pandemia del Covid-19 continua ad espandersi senza sosta, facendo registrare aumenti nel numero di contagiati e morti ma anche guariti ogni giorno. Sono già stati cancellati tanti eventi in Giappone, come il Comiket e l'AnimeJapan, e ora arrivano provvedimenti più importanti in via ufficiale dal governo in carica.

Dopo alcune novità nei giorni scorsi, il premier Shinzo Abe ha deciso di dichiarare lo stato di emergenza in sette prefetture per circa un mese, in modo tale da limitare la diffusione del Coronavirus nel paese. Le aree scelte sono quelle di Tokyo, Kanagawa, Saitama, Chiba, Osaka, Hyogo e Fukuoka.

Shinzo Abe ha dichiarato di non voler imporre una quarantena in tutto il paese con divieto di uscire di casa, ma bensì di sperare nel "mantenere le attività economiche e sociali per quanto possibile". Ha inoltre notificato che trasporto pubblico e negozi di alimentari rimarranno aperti. Oggi martedì 7 aprile, Abe si consulterà ulteriormente con gli esperti per capire se è necessario intraprendere altre misure.

Sarà pertanto dato alle prefetture il potere di chiedere ai residenti di non lasciare i propri appartamenti se non per casi di assoluta necessità, richiedere la chiusura dei plessi scolastici, limitare le attività di rivenditori e di luoghi di aggregazione, utilizzare terreni privati anche senza il consenso del proprietario per allestire strutture mediche d'emergenza, ordinare alle compagnie logistiche di consegnare strumentazione medica e medicine ed espropriarle.

Quanto è interessante?
5