L'episodio 140 di Boruto presenta un nuovo tipo di Maledizione

L'episodio 140 di Boruto presenta un nuovo tipo di Maledizione
di

Il sigillo maledetto è un tipo di maledizione che è stato parte integrante di tutta la trama di Naruto e Naruto: Shippuden. Apposto da Orochimaru sulle sue vittime, ha avuto risalto in particolare durante la saga del Quintetto del Suono, prima di tornare anche nell'anime di Boruto: Naruto Next Generations con un arco che si incentrò su Jugo.

Quel marchio appartiene ormai al passato, ma una delle ultime storie filler di Boruto: Naruto Next Generations ha deciso di inserire nell'anime un'inedita maledizione, legata al personaggio di Enko Onikuma. La sua maledizione funziona però in modo completamente diverso: è capace di evocare all'interno del suo corpo una bestia, permettendo così a una forza spropositata di sgorgare.

Ciò però dipende anche dalle sue emozioni e il membro del team 40 si sente spesso sola o triste, finendo per perdere il controllo e parte della sua umanità. Negli episodi di Boruto: Naruto Next Generations in cui è tornato anche Ibiki Morino, Enko ha però trovato un rimedio a questa condizione.

Durante uno degli ultimi sviluppi, infatti, Enko ha capito di non essere sola. Doshu e Tsuru, gli altri due membri del team 40 di Konoha riescono a calmare la compagna e a farle rendere conto che ha degli amici nel villaggio e quindi non deve preoccuparsi di rimanere nella solitudine durante la sua carriera da ninja. Questa inedita trasformazione sarà ripresentata anche nel futuro dell'anime di Boruto: Naruto Next Generations o nel manga?

FONTE: ComicBook
Quanto è interessante?
2