Eren in L'Attacco dei Giganti 133 rivela fino a che punto ha intenzione di spingersi

Eren in L'Attacco dei Giganti 133 rivela fino a che punto ha intenzione di spingersi
di

Il mondo de L'Attacco dei Giganti non è mai stato buono e gentile con protagonisti e antagonisti. Fin dalle prime battute, Hajime Isayama ha mostrato un alto livello di gore e splatter, portando a morti da una parte e dall'altra anche in modo piuttosto brutale. Tutto questo però non è niente rispetto a ciò che sta succedendo negli ultimi capitoli.

Eren Jaeger vuole distruggere il mondo, un pensiero che è sempre stato fisso nella sua mente e che però incontra l'ostacolo dei suoi amici. Armin, Mikasa, Jean, Connie e gli altri dell'alleanza vogliono fermarlo per farlo tornare sui suoi passi. Il gruppetto vuole tentare la strada del dialogo con il protagonista de L'Attacco dei Giganti, sperando che funzioni per evitare uno sterminio di dimensioni globali.

Ma nel capitolo 133 de L'Attacco dei Giganti, Eren mette ancora una volta in chiaro le proprie intenzioni. Trasportando i suoi amici nei sentieri degli eldiani, rivela loro che non gli ha tolto la libertà perché vuole così, mentre lui la toglierà al mondo intero. L'unico modo che hanno per fermare Eren è quindi la battaglia, è ucciderlo. Loro possono farlo e sarà una loro scelta che Eren accetterà, ma il ragazzo è sempre più deciso e conferma ancora una volta che non vuole tirarsi indietro. Proseguirà quindi con lo sterminio dell'umanità finché non ci sarà qualcuno disposto a fermarlo definitivamente.

Infatti Eren non vuole lasciare tutto al caso, considerato che le forze del mondo intero potrebbero riuscire a distruggere prima o poi l'isola degli eldiani. Non sappiamo se quella di Eren è solo una facciata, lo scopriremo nei prossimi capitoli de L'Attacco dei Giganti.

FONTE: ComicBook
Quanto è interessante?
1