Esattamente 7 anni fa l'anime de L'Attacco dei Giganti si presentava al grande pubblico

Esattamente 7 anni fa l'anime de L'Attacco dei Giganti si presentava al grande pubblico
di

Forse non ve lo ricorderete o forse sì, ma precisamente sette anni fa, quando ancora L'Attacco dei Giganti era una serie sconosciuta ai più, o comunque che godeva di una fama ben lontana da quella che ha oggi, usciva in tv il secondo trailer della prima stagione della serie, il trailer che ha fatto innamorare moltissime persone.

Dopo quel trailer ne è passata acqua sotto i ponti. Tre serie (una quarta in uscita a fine anno, Coronavirus permettendo), ben 128 capitolo del manga, considerando quello in uscita nel mese di aprile, e un incremento di notorietà che ha toccato vette mondiali, eleggendola a una delle serie nipponiche più innovative e apprezzate degli ultimi tempi, una serie che ha conquistato il cuore di una infinità di appassionati e che ha saputo intrigare e ammaliare con la propria trama così tante persone che sarebbe difficile anche soltanto provarle a contare.

Eppure, come ogni cosa, questa scalata verso il successo è partita dal basso. Prima dal manga e poi dall'anime che lo ha consacrato. Ancora prima dell'anime, però, è stato compito dei trailer incuriosire le persone che non sapevano nulla del maestro Isayama e del suo Attacco dei Giganti. Ci voleva una magia che facesse scattare quella scintilla e che portasse il pubblico ignaro nelle fauci dei Titani. Ebbene, quella magia è avvenuta esattamente sette anni fa, con il secondo trailer della prima stagione che potete visionare in calce a quest'articolo. Quel trailer che ci ha dato i primi assaggi dei personaggi, che ci ha introdotto a Eren, Mikasa, Armin e il Gigante Colossale, chiodo fisso di ogni appassionato per tantissimo tempo.

Tra le varie cose ci ha anche introdotto a quella colonna sonora che sarebbe diventata il simbolo della serie, quella colonna sonora che il solo ascoltarla avrebbe infiammato l'animo delle persone, ci avrebbe fatto immergere tra le mura in difesa dei Giganti, tra il Corpo d'Esplorazione e la paura di essere divorati.

Sette anni fa veniva introdotto uno degli anime che avrebbe cambiato per sempre l'animazione nipponica, e oggi noi siamo qui per onorarne tale ricorrenza. Per cui, se hai qualcosa da dire per l'anniversario, sentiti pure libero o libera di farlo qui sotto nei commenti.

L'Attacco dei Giganti ha abbattuto la figura dell'eroe classico?

Quanto è interessante?
2