Fairy Tail: 100 Years Quest, la resa dei conti è finalmente arrivata!

Fairy Tail: 100 Years Quest, la resa dei conti è finalmente arrivata!
di

Sulle pagine del settimanale nipponico Shonen Magazine è stato recentemente pubblicato il 14° capitolo di Fairy Tail: 100 Years Quest, il sequel ufficiale di Fairy Tail sceneggiato dal sensei Hiro Mashima e disegnato da Atsuo Ueda. Scopriamo dopo il salto cos’è accaduto questa settimana!

Intitolato “Pioggia e ombra”, il 14° capitolo di Fairy Tail: 100 Years Quest si è aperto proprio dove si era interrotto il precedente: libera dall’incantesimo lanciatole da Kyria, Erza è tornata in sé e ha liberato anche i suoi compagni di gilda, Natsu Dragneel e Wendy Marvell. Nel frattempo Brandish, che passava da quelle parti, ha ingigantito uno scoglio situato proprio sotto la nave dei Dragon Eater, consentendo ai potenti Dragon Slayer di Fairy Tail di scendere in campo per prendersi una meritata rivincita.

Svegliata dal baccano generato all’esterno della sua stanza, Kyria è rimasta piuttosto sorpresa quando non ha trovato Erza al suo fianco, e ancora più quando la nemica, ancora coperta di ferite ma comunque armata di spada, l’ha raggiunta per regolare i conti. Provocata dalle parole della Dragon Eater, Erza ha poi spiegato di non averla attaccata nel sonno perché quella non sarebbe stata una punizione sufficiente.

In coperta, intanto, Wendy e Natsu si sono imbattuti nell’inquietante Skullion Raider, che ha subito tentato di ridurli in cenere per rimediare all’errore commesso in precedenza. Quando Natsu ha sputato le proprie fiamme contro il nemico, questi le ha immediatamente ridotte in cenere, suggerendo alla piccola Wendy delle efficaci contromisure da adottare nel corso della battaglia.

Ipotizzando di poter sfruttare il proprio elemento a suo vantaggio, Wendy è immediatamente entrata in modalità Dragon Force, per poi scatenare un violento tornado con cui ha travolto Skullion Raider. Senza farselo ripetere due volte, Natsu ha dunque sfruttato questa occasione per assestante un potente pugno al nemico, che tuttavia sembra più deciso che mai a consumarli entrambi.

Nel frattempo, nella città di Magnolia, l’ambigua Touka ha ringraziato Laxus Dreyar e i componenti di Fairy Tail per averla difesa dalle accuse di Jellal Fernandez, che tuttavia potrebbe aver detto la verità sul suo conto. In seguito, la stessa Touka ha raggiunto Jellal nella stanza di albergo che lo stregone ha riservato per poterla osservare da vicino, confermando finalmente i suoi sospetti sul suo conto. È mai possibile che la fanciulla apparentemente innocua sia davvero la famigerata “Maga Bianca”?

Quanto è interessante?
1