Fairy Tail: 100 Years Quest rivela nuovi dettagli sulla misteriosa Maga Bianca

Fairy Tail: 100 Years Quest rivela nuovi dettagli sulla misteriosa Maga Bianca
di

Serializzato a cadenza quindicinale sulle pagine della rivista Weekly Shonen Magazine di Kodansha, il fumetto intitolato Fairy Tail: 100 Years Quest, spin-off e al contempo sequel diretto del divertente manga di Hiro Mashima, sta continuando a raccontarci le disavventure della gilda più sconclusionata di sempre.

Intitolato il “Drago Divino dell’Acqua”, il capitolo 17 di Fairy Tail: 100 Years Quest si è aperto con una scena piuttosto buffa e in pieno stile Mashima: essendo rimasti bloccati su un atollo sperduto, Natsu Dragneel e i suoi compagni hanno recuperato una piccola barchetta e stanno cercando di tornare sulla terraferma. Tuttavia, l’imbarcazione è davvero troppo piccola per ospitare ben cinque umani e due Exceed, ragion per cui i componenti del Team Natsu hanno assunto delle “posizioni” alquanto imbarazzanti e persino un po' scandalose.

Sfruttando la capacità di volare dei due Exceed per aiutare Natsu e Wendy Marvell a riprendersi dal consueto motion sickness che affligge i Dragon Slayer su qualsiasi mezzo di trasporto, i maghi di Fairy Tail hanno prima risolto la scomoda situazione descritta poc’anzi, per poi tornare nella città di Elmina, dove la furia del Drago Divino dell’Acqua stava seminando il panico fra gli abitanti.

Sotto gli occhi increduli di Natsu Dragneel, un drago marino gigantesco e ben più voluminoso di Igneel ha infatti distrutto mezza città, costringendo la sua affranta servitrice a richiedere l’aiuto di Fairy Tail. Come spiegato dall’affascinante Caramille, fu proprio lei a condurre la Maga Bianca al cospetto del divino Mercuphobia, ignorando che il suo intervento avrebbe persino peggiorato la problematica situazione del proprio padrone.

Al tempo, infatti, Caramille desiderava soltanto aiutare il proprio salvatore a controllare i suoi sconfinati e pericolosi poteri, di conseguenza si rivolse a una maga apparentemente in grado di sopprimere anche la magia più potente. Come pattuito, la Maga Bianca rubò una parte dei poteri di Mercuphobia, che tuttavia non riuscì a riprendere il controllo dei propri poteri rimasti. Anzi, la situazione peggiorò drasticamente, in quanto l’incantatrice gli portò via soltanto il “potere della restrizione”.

Nella città di Magnolia, intanto, una legata Touka si è ridestata dal suo sonno, ritrovandosi all’interno della sede principale di Fairy Tail, dove Jellal Fernandez e Gajeel Redfox attendevano il suo risveglio per interrogarla. La graziosa fanciulla ha confermato quanto sospettato in precedenza dai lettori: nel suo corpo convivono due personalità, ossia Touka e la fantomatica Maga Bianca, da cui la ragazza vorrebbe separarsi attraverso gli incantesimi della piccola Wendy.

Utilizzando i poteri magici che Wendy ha sviluppato durante il combattimento con Irene Belserion, Touka spera infatti di potersi separare per sempre alla pericolosa Maga Bianca, che durante la drammatica rivelazione ha nuovamente ripreso il controllo del suo corpo. Immediatamente la pericolosa figura si è liberata dalle catene che le impedivano di muoversi, per poi minacciare tutti i presenti...

Mentre Touka spiegava infatti che persino il Drago Divino dell’Acqua sarebbe ormai un suo servitore, una Caramille in lacrime, nei pressi di Elmina, ha infine esortato Natsu e compagni di porre fine all’esistenza del nobile Mercuphobia. Come si comporteranno Natsu e compagni davanti a questa accorata richiesta?

Sfortunatamente Fairy Tail: 100 Years Quest è ancora inedito nel nostro paese, in quanto l'opera originale di Hiro Mashima si concluderà anche in Italia solo nel corso del 2019. È dunque plausibile che l'editore Star Comics, che appunto ha proposto ai propri lettori la maggior parte delle opere del sensei, acquisisca lo spin-off subito dopo la conclusione dell'opera principale.

Quanto è interessante?
2