Fairy Tail: le differenze tra il concetto di amicizia di Naruto e Natsu

Fairy Tail: le differenze tra il concetto di amicizia di Naruto e Natsu
di

Nel mondo degli shonen il potere e i valori dell'amicizia sono un tema ricorrente. Tuttavia, ogni opera sviluppa in maniera profondamente diversa questo concetto. Analizziamo che cos'è l'amicizia per Natsu Dragneel di Fairy Tail e Naruto.

Il potere dell'amicizia è un tema centrale della trama di Fairy Tail. Natsu e i suoi compagni appartengono a una gilda di maghi in cui la fiducia e il rispetto reciproco sono alla base del gruppo stesso. Questi valori sono ispirati dalla fondatrice Mavis Vermillion e ogni membro deve essere all'altezza di questi ideali. Natsu, ad esempio, è fermamente convinto che la presenza dei suoi amici al fianco gli permette di superare qualsiasi difficoltà. Per lui il legame con i suoi compagni è fonte d'ispirazione e forza mentale e fisica. Dunque, il protagonista dell'opera combatte per i suoi amici e non a causa loro e ciò lo distingue da eroi come Midoriya, Goku e Naruto.

Quest'ultimo in particolare ha una concezione molto differente. Naruto è cresciuto solo e inizialmente è diventato forte senza una grande cerchia di amici a spingerlo. Il desiderio di Naruto era quello di diventare Hokage per farsi accettare dagli altri, che piacesse effettivamente oppure no. Da un certo punto di vista questa è una visione piuttosto egoistica.

Crescendo, però, Naruto non si è accontentato di cancellare la sua solitudine. Il ninja della Foglia ha creato legami indissolubili ed ha dimostrato di mettere in gioco persino la sua stessa vita per proteggerli. Inoltre, è diventato una fonte d'ispirazione persino per i suoi rivali, come Gaara o Yahiko. Il suo approccio e il suo credo fanno si che la concezione di amicizia sia ben diversa da quella di Natsu. E per voi cosa è l'amicizia? Approfondiamo la battaglia con la gilda di Gajeel di Fairy Tail. Ammiriamo lo splendore di Juvia in questo magico cosplay di Fairy Tail.

FONTE: CBR
Quanto è interessante?
2