I fondali di Somali and the Forest Spirit lasciano a bocca aperta critica e pubblico

I fondali di Somali and the Forest Spirit lasciano a bocca aperta critica e pubblico
di

A nemmeno 24 ore dal suo debutto su Crunchyroll, Somali and the Forest Spirit è già il primo tormentone della nuova stagione legata all'animazione nipponica. Ma cosa e chi si cela dietro questa straordinaria premiere?

Studio Satelight, compagnia che non ha mai brillato per produzioni entusiasmanti, pare a questo giro aver centrato dritto il bersaglio. Merito della popolarità acquisita sin dal primo episodio, senza alcun dubbio, è sicuramente opera del comparto artistico della trasposizione animata del manga di Yako Gureishi.

I 12 episodi di Somali and the Forest Spirit, infatti, narreranno le prime avventure di Somali e un Golem, in cui i due inizieranno a conoscersi e approfondire un legame destinato a cambiare le sorti di una razza umana prossima all'estinzione. Il primo episodio, che vi ricordiamo essere già disponibile su Crunchyroll, ha proposto degli sfondi mozzafiato, a dir poco straordinari, che in brevissimo tempo hanno fatto il giro del mondo.

Per l'occasione, infatti, lo studio ha ingaggiato per la prima volta come art directort il talento francese Vincent Nghiem che ha già rivelato di voler creare qualcosa di magico e di speciale. Ed è innegabile che, se il risultato dovesse attestarsi su determinati livelli per tutta la durata della prima stagione, potremmo trovarci già di fronte a uno dei migliori anime del 2020.

E voi, invece, cosa ne pensate dei fondali dell'anime allegati in calce alla notizia? Lo spazio dedicato ai commenti è a vostra completa disposizione.

Quanto è interessante?
1