Fullmetal Alchemist: cosa sono i misteriosi Homunculus? La spiegazione

Fullmetal Alchemist: cosa sono i misteriosi Homunculus? La spiegazione
di

In Fullmetal Alchemist Hiromu Arakawa ha affrontato temi molto delicati e dall’importante valore morale, inserendo anche riferimenti e simbologie derivanti da diverse culture, rivisitandoli per adattarli al meglio al suo immaginario. Uno degli esempi più evidenti sono gli Homunculus, ma cosa sono esattamente? Scopriamolo in questo approfondimento.

Partendo dal concetto relativo all’alchimia, un homunculus è un essere umano in miniatura creato artificialmente, ma questa definizione non si addice completamente agli Homunculus incontrati da Al e Ed Elric nel corso della loro avventura. Nella visione di Arakawa, infatti, tali creature non sono rappresentate in miniatura, ma possono raggiungere dimensioni persino maggiori degli esseri umani.

La maggior parte degli homunculi conosciuti nell’opera sono stati creati dalla figura del Padre, uno degli antagonisti principali ed esso stesso un homunculus dalle origini misteriose. Dalla sua forma primordiale, che era a tutti gli effetti molto più piccola, il Padre crebbe e creò i sette figli attraverso una procedura mai realmente approfondita sulle pagine del manga o su schermo.

Ciò che sappiamo, però, è che per esistere ogni homunculus necessita di una Pietra Filosofale, artefatto centrale in tutta la storia di Fullmetal Alchemist, e che i suoi poteri derivano da essa. Oltre a garantire loro un’immensa capacità rigenerativa la pietra filosofale dona loro anche capacità uniche, ma non permette di tralasciare il principio dello scambio equivalente. Tuttavia, gli homunculus possono essere considerati come creature quasi immortali, dato che rimanendo lontani dalle battaglie potrebbero vivere per centinaia se non migliaia di anni.

I sette Homunculi creati dal Padre rappresentano in realtà i sette peccati capitali, e qui si ritrova il simbolismo culturale di cui parlavamo. Lust, Gluttony, Envy, Sloth, Pride, Wrath e Greed incarnano alla perfezione il peccato che rappresentano, e pur creando numerosi problemi ai protagonisti finiscono per morire tutti in maniera piuttosto toccante, quasi eroica, come per sottolineare la loro redenzione, e nel caso di Wrath persino evidenziare il suo lato umano.

Essendo degli Homunculus, però, finiscono anche per rappresentare non solo la follia del Padre di voler giocare il ruolo di dio, entità superiore e creatrice in grado di assegnare alle sue creature una funzione precisa, ma anche la sua assurda ambizione di raggiungere il dominio del mondo dopo aver distrutto Amestris e ucciso i suoi abitanti.

Cosa ne pensate degli Homunculus di Fullmetal Alchemist? Vi hanno colpito come personaggi? Fatecelo sapere nei commenti. Prima di lasciarci, ecco la classifica dei sette Homunculus, dal più scarso al più forte, e a 10 curiosità che forse non sapete su Hiromu Arakawa.

FONTE: CBR

Questo testo include collegamenti di affiliazione: se effettui un acquisto o un ordine attraverso questi collegamenti, il nostro sito potrebbe ricevere una commissione in linea con la nostra pagina etica. Le tariffe potrebbero variare dopo la pubblicazione dell'articolo.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
Unisciti all'orda: la chat telegramper parlare di videogiochi