I futuri volumi di Fairy Tail: Happy no Daibōken saranno disponibili solo in digitale

I futuri volumi di Fairy Tail: Happy no Daibōken saranno disponibili solo in digitale
di

Kenshiro Sakamoto, creatore di Fairy Tail: Happy no Daibōken, manga spin-off tratto dal manga concretizzatosi grazie al lavoro di Hiro Mashima, ha svelato su Twitter che il quarto volume dell'opera sarà l'ultimo capitolo a venir stampato, con i successivi numeri che verranno quindi pubblicati solo in digitale

Secondo quanto annunciato, Kodansha rilascerà il quarto volume questo 9 ottobre, il quale rappresenterà la conclusione della "prima parte" dell'opera, incentrata su Happy e sulle sue avventure nel mentre che si ritrova in un mondo popolato da animali, lontano da Natsu. Sakamoto ha originariamente lanciato il manga sull'app Magazine Pocket di Kodansha nel luglio 2018 mentre il terzo volume è stato rilasciato da Kodansha il 17 aprile.

Fairy Tail - di cui potete leggere la nostra anteprima sulle pagine di Everyeye - è un manga nato dalla penna di Hiro Mashima per il Weekly Shonen Magazine di Kodansha, che dal 2006 al 2017 ha venduto oltre 60 milioni di copie. La serie è ambientata in un mondo fantasy chiamato Earthland dove la magia viene comprata e venduta come una merce qualsiasi ed è parte integrante della vita quotidiana dei suoi abitanti. In questo contesto ecco fare la sua apparizione Natsu Dragneel, mago che padroneggia la magia del dragon slayer di fuoco e che si trova in viaggio alla ricerca del suo padre adottivo scomparso, il drago Igneel.

Un'anime basato sul manga è stato prodotto da A-1 Pictures in collaborazione con Satelight dal 2009 e la prima stagione è stata trasmessa per la prima volta in Giappone dal 12 ottobre 2009 al 30 marzo 2013, per un totale di 175 episodi trasmessi. Una seconda stagione da 102 episodi prodotta sempre da A-1 Pictures in collaborazione con lo studio Bridge è stata trasmessa su TV Tokyo dal 5 aprile 2014 al 26 marzo 2016. Infine, una terza e ultima stagione per la serie ha iniziato a essere trasmessa dal 7 ottobre 2018.

Quanto è interessante?
2