La genialità di Eiichiro Oda e l'uscita dell'ultimo capitolo di ONE PIECE

La genialità di Eiichiro Oda e l'uscita dell'ultimo capitolo di ONE PIECE
di

Non sono moltissimi gli autori che possono vantare dell'appellativo di "genio", ovvero coloro che sono in grado di andare oltre gli schemi e giocare con i dettagli. Di certo, Eiichiro Oda, il creatore di ONE PIECE, non fa eccezione a questa terminologia. E l'ultimo capitolo ne è una chiara dimostrazione.

Dopo una serie di capitoli sul passato di Kozuki Oden, il nuovo numero di ONE PIECE si appresta a chiudere il flashback per riprendere gli avvenimenti così com'erano rimasti, nel pieno della saga di Wano. La straziante storia di uno dei membri più fidati dell'equipaggio di Barbabianca ha donato ai fan innumerevoli spunti di riflessione, nonché interessanti rivelazioni in merito al futuro dell'opera.

Ad ogni modo, la genialità di Eiichiro Oda è andata al di fuori dalla narrazione della storia, accompagnando la dipartita dello shogun a una giornata nazionale nel Paese del Sol Levante, ovvero l'Oden Day. Il 22 febbraio, infatti, non è soltanto la data di uscita del capitolo 972, intitolato per l'appunto "Io sono Oden, e sono nato per bollire", ma è anche il giorno nel quale in Giappone si celebra la ricorrenza della pietanza.

Un dettaglio straordinario, considerata anche la mole di attenzione predisposta dal sensei nel gestire la narrazione del flashback. Ciò che è certo, ad ogni modo, è che il 22 febbraio non sarà più solo un omaggio alla famosa portata ma anche una dedica a quel coraggioso pirata di nome Kozuki Oden.

Quanto è interessante?
4