Gli autori di My Hero Academia e ONE PIECE si raccontano in una doppia intervista

Gli autori di My Hero Academia e ONE PIECE si raccontano in una doppia intervista
di

In occasione della release del film My Hero Academia: The Two Heroes, avvenuta il 3 agosto in Giappone, è stato distribuito un Volume Origin dedicato alla nascita di All Might. Il volumetto, però, include anche un'interessante intervista doppia che ha coinvolto Kohei Horikoshi con il sensei numero uno del momento: Eiichiro Oda, autore di ONE PIECE.

Di seguito la traduzione integrale dell'introduzione all'intervista e del successivo botta e risposta tra gli autori di My Hero Academia e ONE PIECE (in grassetto le domande):

"Nota dell'editor: L'uomo che Kohei Horikoshi ha sempre venerato: Eiichiro Ora. E il ragazzo che, dopo 16 anni, cammina insieme a Oda come mangaka. Cosa accadrà ora?!

Nel volume 23 di ONE PIECE il sensei Horikoshi ha avuto pubblicata una sua fan art! Come la fa sentire questa cosa, Oda-sensei?

Oda: Era un bel volume. Mi pare che ci fosse la fine della saga di Alabasta. L'ultimo capitolo segnò il simbolo della loro amicizia.

Horikoshi: ero davvero shockato!

Shockato?

Horikoshi: Stavo leggendo quel volume tornando dalla scuola superiore, sfogliando il manga trovai quella pagina con la mia fan art e urlai con tutta la mia forza: "Mamma!!!!" e gliela mostrai.

Oda: Hey, sembri avere un bel rapporto con la tua famiglia! (Ride)

Horikoshi-sensei, quanto ti ha influenzato ONE PIECE?

Horikoshi: Beh, ho amato soprattutto i capitoli su Arlong. Dopo averli letti, ho realizzato che il mio protagonista ideale sarebbe stato come Luffy!

Quindi il tuo eroe è come lui?

Horikoshi: Non esattamente, ci ho anche provato ma alla fine finisco per realizzare personaggi che in qualche modo mi somigliano. Questa è la base, poi la espando. Nessuno potrebbe essere come Luffy.

Oda-sensei, cosa ne pensi di Horikoshi?

Oda: È senza'ombra di dubbio il prossimo gigante di Weekly Shonen Jump.

Horikoshi: Questo è davvero un grandissimo complimento... Grazie, grazie infinite.

Oda: Cosa usi tu per lavorare?

Horikoshi: Photoshop.

Oda: Anche io qualche volta utilizzo il computer.

Horikoshi: Sì, ma il disegno tradizionale è decisamente più interessante.

Oda: Sembra che ti piacciano i comics americani.

Horikoshi: Certo! Spider-Man e Deadpool sono i miei preferiti.

Horikoshi-sensei, come hai collaborato per il film?

Horikoshi: Ho partecipato a numerosi incontri durante le fasi di script. Disegnato qualche personaggio, roba del genere. Vorrei fare ancora di più in futuro.

Oda: Attento a ciò che dici! (Ride) Se inizi a farti coinvolgere troppo, poi non ci sarà più fine alle richieste. La tua serie settimanale è più importante, non lasciare che altro ti distragga dal tuo lavoro.

Horikoshi: Sì, può essere un po' stancante, ma potrei aver già accettato l'idea di essere più coinvolto...

Oda: Io e te renderemo Jump ancora più grande insieme.

Horikoshi: Spero di riuscire a supportarti...

Oda: Quanti volumi avrà la tua serie?

Horikoshi: Ne avevo pianificati 30, ma non so se saranno abbastanza.

Oda: Arriva a 50.

Horikoshi: Non sopravviverò altri 10 anni! (Ride)

Oda: Tutto è possibile, disegna e basta.

Horikoshi: E ONE PIECE, potrebbe proseguire più a lungo di quanto hai pianificato?

Oda: La storia al momento è 3 volte più grande di prima.

Horikoshi: Già... più disegno, più vorrei aggiungere elementi. Il Festival Sportivo avrebbe dovuto essere più grande almeno del doppio.

Oda: Succederà ancora e ancora... Se segui troppo alla lettera il tuo script originale, fallirai. Combattiamo insieme!

Horikoshi: Sì...

Oda: Sii più sicuro di te stesso!

Horikoshi: Farò del mio meglio e supererò ONE PIECE!

Oda: Non mi sconfiggerai!

Horikoshi: Mi sono perso il momento, mi spiace. (Ride) Grazie mille!"

Vi è piaciuto questo simpatico botta e risposta tra Horikoshi e Oda?

Quanto è interessante?
3

Scopri le ultime novità di Cartoni e Anime disponibili in BluRay e DVD in offerta su Amazon.it