Goblin Slayer: l'anime di White Fox propone le stesse dinamiche di un RPG

Goblin Slayer: l'anime di White Fox propone le stesse dinamiche di un RPG
di

Il primo episodio di Goblin Slayer è stato gradito dalla fanbase, pur dimostrando di avere qualche censura rispetto al manga tratto dalla light novel originale cui si ispira. Uno degli elementi più apprezzati dall'utenza, però, è stato anche l'immaginario, che ripropone fedelmente le dinamiche di un vero RPG.

Prima di condurci nella seconda parte della puntata, in cui si consuma una tragedia immane che ci ha permesso di posizionare la nuova serie in simulcast su VVVVID.it come un prodotto estremamente dark, Goblin Slayer ci presenta l'immaginario di partenza del suo worldbuilding, raccontandocene la storia dal punto di vista di una giovane guaritrice.

Nel mondo imbastito dai produttori di White Fox, infatti, ciascun abitante può intraprendere la carriera di avventuriero e, come nei più classici giochi di ruolo, comporre un party composto da altri compagni e mettersi in viaggio per acquisire esperienza e diventare sempre più forti.

I membri del team, poi, rispecchia i crismi più gettonati degli RPG: ciascuno di essi possiede abilità e "statistiche" specifiche, e infatti abbiamo la maga, il tank, la lottatrice a mani nude e, ovviamente, la guaritrice.

Purtroppo le avventure di questo gruppo avranno un drammatico epilogo, come abbiamo potuto vedere nell'episodio 1 di Goblin Slayer. Che ne pensate del mondo rappresentato nell'anime di White Fox?

Quanto è interessante?
4

Scopri le migliorie offerte del Black Friday 2018: sconti e promozioni per risparmiare sui tuoi acquisti!