Goblin Slayer: sembra che l'anime sia stato censurato rispetto all'opera originale

Goblin Slayer: sembra che l'anime sia stato censurato rispetto all'opera originale
di

Il primo episodio di Goblin Slayer, attualmente in simulcast su VVVVID.it, ha entusiasmato i fan per i toni maturi e l'atmosfera horror splatter. Tuttavia, molti non sanno che la serie è tratta da una serie di light novel, che hanno poi ispirato un manga; a quanto pare, l'anime è stato censurato rispetto all'opera originale.

Per rinfrescarci la memoria, il primo episodio di Goblin Slayer ci ha mostrato uno sfortunato gruppo di avventurieri che, inoltratisi in una grotta a caccia di creature innocue, si sono ritrovati braccati da un branco di Goblin inferociti e letali, che hanno sterminato il gruppo divorandone i membri maschi e stuprando le ragazze.

Se a molti è stato chiaro sin da subito il tono dark della serie anime prodotta dallo studio White Fox, diversi fan del manga tratto dalle light novel originali hanno riscontrato numerose censure. Ciò che accade nella serie TV, infatti, nella versione cartacea è estremamente più crudo: la scena della violenza, sessuale, ad esempio, è stata riadattata in modo da non dare alcuna visione davvero esplicita dello stupro, mostrando piccoli dettagli come le unghie del goblin che affondano nella carne e le urla di dolore della povera giovane, che risuonano di fronte all'atterrita protagonista, alla quale non resta che assistere a quella tremenda carneficina.

Tutto ciò che accade dopo, nell'anime, viene lasciato all'intuizione degli spettatori, mentre nel fumetto di Kumo Kagyu e Kosuke Kurose non viene risparmiato quasi alcun dettaglio, ai limiti dell'hentai.

Goblin Slayer torna sabato sera, 13 ottobre, in simulcast su VVVID.it. Guarderete anche l'episodio 2?

Quanto è interessante?
4

Le migliori offerte per i tuoi Regali di Natale 2018: videogiochi, console, hi-tech, smartphone, PC Gaming, TV 4K e tanto altri altri prodotti a prezzo scontato su Amazon, per un Natale da sogno a piccoli prezzi.