di

Il satellite dei Gundam verrà lanciato nell'estate del 2020, in occasione delle olimpiadi di Tokyo che si terranno il prossimo anno. Il satellite non avrà propriamente l'aspetto di un Gundam, ma ospiterà al suo interno alcuni modelli speciali di Gunpla costruiti apposta per rimanere intatti durante il viaggio.

Dal momento che la data del lancio si avvicina sempre di più, degli astronauti giapponesi hanno pensato di fare visita ai costruttori dei Gunpla che partiranno per il viaggio spaziale. Gunjap.net, la fonte forse più accreditata per quanto riguarda le notizie inerenti al brand, ha condiviso diverse immagini degli astronauti in questione, i quali si sono recati personalmente al Bandai Hobby Center per analizzare la struttura dei Gunpla.

I due astronauti, Noguchi e Kanai, hanno discusso con lo staff della fabbrica sul tipo di materiali che permettono ai modelli di sopravvivere nello spazio aperto, confrontandosi su cosa potrebbe accadere se venissero colpiti dalle radiazioni o dai raggi ultravioletti.

Il G-Satellite e i Gundam presenti al suo interno viaggeranno ad una velocità di cinque miglia al secondo, superando ampiamente la velocità dei mecha all'interno dell'anime. Sulla base di questa andatura, saranno in grado di oscillare intorno all'intero pianeta in circa 90 minuti.

Il satellite verrà lanciato in maniera provvisoria a Marzo o ad Aprile 2020, e in seguito agli eventi olimpici tornerà sulla terra. Il satellite traspoterà i modelli Gundam RX-78-2 e Char's Zaku.

Il creatore di Gundam ha criticato l'assenza di intimità sessuale nei lavori di Makoto Shinaki; Una coppia si è spostata grazie a Mobile Suit Gundam, diventando virale sul web nel giro di pochissimo tempo.

FONTE: CB
Quanto è interessante?
2
Gundam: ecco i Gunpla che saranno inviati nello spazio nel 2020