Higurashi: When They Cry, remake o sequel dell'originale? Facciamo chiarezza

Higurashi: When They Cry, remake o sequel dell'originale? Facciamo chiarezza
di

Higurashi: When They Cry, l'anime di Passione presentato al grande pubblico come un remake della serie originale di Studio Deen, non è, in realtà, un remake. L'episodio 2, trasmesso l'8 ottobre 2020 e disponibile alla visione su VVVVID, ha infatti chiarito che tutti gli avvenimenti si svolgono in realtà dopo la conclusione dell'anime del 2006.

Volendo essere precisi, però, Higurashi When They Cry non è nemmeno un vero e proprio sequel, bensì un rebuild, ovvero una sorta di ricostruzione degli eventi originali. Questa teoria è confermata da due scene inedite presenti solo in questa nuova versione, tra cui una presente nei primi minuti dell'episodio 2, in cui vengono mostrati un luogo e un personaggio che non dovrebbero assolutamente essere visti prima del gran finale.

Considerate le ultime dichiarazioni dell'autore di Higurashi, che pochi giorni fa aveva chiesto ai fan di "prestare particolare attenzione all'episodio 2", e il curioso flash forward mostrato nella premiere, è quindi impossibile parlare di un vero e proprio remake 1:1.

Higurashi: When They Cry sembra, quindi, dare per scontato che gli utenti abbiano visto la serie originale. Pochi mesi fa gli autori dell'anime affermarono che l'opera sarebbe stata "ugualmente godibile per i vecchi e i nuovi fan", ma a questo punto la dichiarazione sembrerebbe non reggere più.

Prima di esprimerci, però, dovremo per lo meno attendere qualche altro episodio, per capire se davvero l'anime riuscirà a dare un senso alla trama senza dare per scontato che il pubblico abbia visto l'edizione trasmessa nel 2006.

Quanto è interessante?
2