Hulk, Last Call svela una connessione tra Bruce Banner e Deadpool

Hulk, Last Call svela una connessione tra Bruce Banner e Deadpool
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Una storia sul passato di Bruce Banner, fino a ora non ancora svelata, svela una sorprendente connessione al mercenario Deadpool. Incredible Hulk: Last Call è la vicenda che prende piede nel periodo in cui Betty, la moglie di Bruce, viene fatalmente avvelenata da Abominio, il che spinge Bruce a una depressione isolata in Nevada, a Reno.

Un ruolo importante lo assume Veronica, una ragazza che lavora come consulente per una linea telefonica di prevenzione per il suicidio, che diventa quindi una confidente di Bruce: ex collega di Betty, la ragazza crea una connessione con Banner, cercando di tenerlo in vita e continuare a lottare per il suo futuro. Bruce prova in tutti i modi a porre fine alla propria vita: si taglia le vene, ingoia un'ingente dose di pillole e si spara in bocca, ma in tutti e tre i casi finisce per trasformarsi in Hulk e quindi per salvarsi dal suo tentativo di suicidio.

Il leitmotiv continua a mostrarci un Hulk che non vuole più essere Hulk, fino a quando non arriva il momento di una importante battaglia che rimette in piedi il gigante verde. A quel punto Hulk racconta a Veronica di aver assunto un assassino professionista, un mercenario al quale basterà semplicemente ricevere un segnale per sparare. Si tratta di Deadpool, che nel finale esclama «che io sia maledetto: qui attorno non nevica mai. Immagino sia tempo di miracoli».

Last Call è un mash up tra Peter David e Dale Keown, che avevano già lavorato insieme su Hulk tra il 1990 e il 1992: nel 2002 era stato pubblicato Hulk: The End, sempre firmato dal tandem in questione. Last Call è stato appena pubblicato negli Stati Uniti e non si sa ancora quando arriverà in Europa. Nel frattempo, però, abbiamo potuto assistere a un nuovo tipo di Hulk durante Avengers: Endgame.

Quanto è interessante?
2