Hunter x Hunter: anche il 9° principe Halkenburg è un avversario da temere

Hunter x Hunter: anche il 9° principe Halkenburg è un avversario da temere
di

Hunter x Hunter prosegue la sua corsa, e la guerra per la successione al trono del Kakin continua. I principi ereditari si trovano impegnati in questa silente faida fatta di spionaggio, complotti e omicidi, in cui solo uno potrà uscirne vincitore (e vivo). Ora, l'ultimo capitolo ci ha mostrato che anche il nono principe è un temibile "concorrente".

Il capitolo 386 di Hunter x Hunter, pubblicato in queste ore, ha rivelato che Melody, dopo il fallimento della fuga della decima e undicesima principessa- esauritosi in negativo con la morte di Kachou (la decima principessa) - è stata presa in custodia e si trova presso l'Ufficio Amministrazione Giustizia.

A quanto pare, Melody è tenuta lì per essere protetta dagli altri principi, i quali, come colui che sta interrogando la hunter, nutrono forti sospetti (fondati) che anche lei centri con il piano di fuga delle giovani principesse. L'ufficio in questione è l'unico che può garantire una certa dose di protezione a Melody, dato che può muoversi in totale autonomia dalla casata reale.

La scena passa poi alla stanza del nono principe Halkenburg, il quale, dopo il fallito omicidio di suo padre, ha visto il risveglio del suo potere Nen e ha deciso di entrare anche lui in guerra. Il potere che ha risvegliato gli permette di assorbire l'aura delle sue guardie del corpo per trasformarla in un armatura indistruttibile e in un arco.

Il principe può poi mutare la sua stessa aura in una freccia che nessuna difesa può fermare. La freccia, che Halkenburg può scagliare dall'arco prodotto con l'aura dei suoi subordinati, priva il nemico colpito della sua "volontà" (o del suo essere/coscienza) in cambio del corpo di uno degli uomini dal quale ha assorbito l'aura, la cui anima passa nel corpo nemico. Come facilmente intuibile, il potere è perfetto in uno scontro uno contro uno, mentre lo è meno se bisogna affrontare più avversari contemporaneamente.

L'ultimo capitolo approfondisce ulteriormente l'abilità Nen del nono principe, il quale, secondo Benjamin, è forse l'avversario più temibile al momento. In pratica, quando la coscienza della guardia del corpo scelta per sostituire la volontà del nemico colpito dalla freccia entra nel nuovo corpo, quello vecchio cade temporaneamente in un sonno profondo.

Il problema è che (per ora) non è rimasta traccia della coscienza dell'avversario "abbattuto", e secondo Halkenburg ci sono quattro possibilità. La prima è che la coscienza sia stata distrutta/uccisa; la seconda che è che la coscienza sia passata nel corpo del subordinato scelto; la terza è che le due coscienze coabitino insieme nello stesso corpo; la quarta è che la coscienza si sia spostata da qualche altra parte o in qualcun altro.

Detto ciò, Halkenburg afferma che questo potere potrebbe aiutarlo a ottenere la vittoria, e comincia a spiegare ai suoi uomini le sue ipotesi a riguardo. Alla fine, il nono principe chiede a Sumidori, la guardia che si trova nel corpo di Shikaku (uno della milizia privata del primo principe) di aiutarlo. Poco dopo, Sumidori si reca davanti la porta della stanza del settimo principe Luzurus e, dopo aver urlato "LUNGA VITA AL PRINCIPE BENJAMIN", si spara in testa.

La scena torna nuovamente nella camera di Hulkenburg, il quale si trova davanti al corpo di Sumidori che, risvegliatosi, deve rispondere a delle domande atte a testare la sua identità. Sembra che il nono principe abbia voluto capire se con la morte del corpo privato della volontà, l'anima che ospitava sia tornata nel corpo originale.

Halkenburg si sta rivelando un avversario astuto e temibile, e solo il futuro di Hunter x Hunter ci dirà quale piano ha escogitato per arrivare alla vittoria in questa guerra fratricida.

FONTE: twitter
Quanto è interessante?
0

Non conosci Hunter x Hunter? Su Amazon.it trovi il primo numero della serie a fumetti, in italiano, ideale per iniziare a scoprire la saga di Yoshihiro Togashi.