Hunter x Hunter: il manga di Togashi sta per raggiungere un brutto record

Hunter x Hunter: il manga di Togashi sta per raggiungere un brutto record
di

Ormai è dal 2006 che Yoshihiro Togashi non riesce più a pubblicare in modo continuo il suo Hunter x Hunter su Weekly Shonen Jump. Anche se già dal 1998 il manga ha sofferto di pause, queste si limitavano a poche settimane e pertanto la pubblicazione andava avanti in modo abbastanza continuo. Ma dal 2006 le pause sono diventate infinite.

Al momento Hunter x Hunter è in pausa, con uno stop che l'ha visto assente in tutto il 2019 e questi primi mesi del 2020. Il motivo è sempre lo stesso, ovvero gli acciacchi fisici e i dolori di schiena che ormai impediscono al mangaka di lavorare a dovere. Nel 2018 i fan avevano assistito a una sorta di ripresa, considerato che in pochi mesi aveva pubblicato ben 20 capitoli come non faceva da anni.

Il 2019 però ha confermato il momento no del fisico del mangaka e per ora non ci sono informazioni neanche su un suo ritorno nel 2020. E con questo, Hunter x Hunter potrebbe avvicinarsi al suo record di pause di sempre. Basterebbero infatti altri 10 numeri senza la pubblicazione di un capitolo per farla diventare l'attesa più lunga.

Considerato anche il problema col Coronavirus è probabile che Togashi stia preferendo rimanere in tranquillità piuttosto che contrarre una malattia che potrebbe risultare anche fatale. Bisognerà quindi attendere per vedere il capitolo 400, e dire che da pochi mesi Hunter x Hunter ha compiuto ben 22 anni: con una serializzazione normale ne avrebbe avuti quanto ONE PIECE.

Quanto è interessante?
4