Il capitolo 10 di EDENS ZERO ha messo fine all'incidente del Pianeta Nouma!

Il capitolo 10 di EDENS ZERO ha messo fine all'incidente del Pianeta Nouma!
di

È finalmente disponibile il 10° capitolo di EDENS ZERO, il fumetto del sensei Hiro Mashima che negli ultimi mesi ha sconvolto i fan con episodi spesso incomprensibili. A tal proposito, il capitolo conclusivo del primissimo arco narrativo dell’opera avrà fatto chiarezza su alcuni dei tanti misteri che ormai caratterizzano la vicenda?

Intitolato “Siamo o non siamo forse amici?”, il nuovo capitolo di EDENS ZERO si è aperto col furioso combattimento fra il protagonista Shiki e il criminale Sivir, che proprio nelle ultime pagine del numero precedente aveva cercato di eliminare Weisz, Happy e l’androide chiamato Em Pino. Potendo contare sul braccio rinforzato costruitogli, tempo addietro, dal giovane professore, Sivir ha tenuto inizialmente testa al nostro eroe, ma quando questi si è deciso a utilizzare i propri poteri gravitazionali, la disputa fra i due rivali si è conclusa con un unico colpo.

Dopo aver riportato la vittoria, il giovane Shiki ha però commesso un errore potenzialmente fatale: credendo che la situazione fosse ormai sotto il suo completo controllo, il ragazzo ha abbassato la guardia ed è stato catturato dal federe servitore di Sivir, il quale, nel disperato tentativo di pareggiare i conti, ha cercato di attivare il sistema di autodistruzione del mecha pilotato.

La tragedia che si sarebbe potuta abbattere tanto su Shiki quanto sui poteri abitanti di Nouma è però stata evitata solo grazie ai poteri di Em Pino, la quale ha lanciato un impulso elettromagnetico (EMP) in grado di disattivare qualsiasi macchinario circostante, inclusa la pistola con cui Weisz avrebbe voluto mettere fine alla vita di Sivir. Non potendo giustiziare il criminale, l’inventore ha quantomeno distrutto il braccio robotico dell’individuo.

Liberata Em Pino e raggiunta Rebecca, i maschietti della combriccola hanno scoperto che Sivir utilizzava gli impulsi elettromagnetico del robot per rubare la tecnologia dell’esercito e finanziare le proprie attività criminali. Con Sivir fuori dai giochi, Em Pino ha riconosciuto il professor Weisz del presente (quindi la versione anziana del personaggio) come suo unico padrone, e di conseguenza si è unita al gruppo di Shiki per poter tornare nel proprio tempo.

Prima ancora che i tre ragazzi potessero decidere il da farsi, le sirene della polizia hanno messo in fuga i vari membri del gruppo, separando Weisz dagli altri. La squadra, tuttavia, si è riunita a bordo della navicella spaziale di Rebecca, dove Weisz ha colto di sorpresa i nuovi compagni: nel tentativo di sfuggire a coloro che volevano arrestarlo per essersi affiliato con Sivir, il ragazzo ha deciso di imbarcarsi con Shiki e Rebecca. Come se non bastasse, il geniale inventore si direbbe intenzionato a migliorare la nave dei due avventurieri, affinché questi possano finalmente cominciare a viaggiare attraverso il Sakura Cosmos.

Dal momento che Weisz e gli altri appartengono a differenti epoche, è probabile che la partenza del ragazzo conduca ad altri sconvolgimenti, ma almeno per il momento Weisz non sembra affatto curarsene. È mai possibile, secondo voi, che il professore fosse destinato a imbarcarsi in questo viaggio? Fateci conoscere le vostre opinioni attraverso i commenti!

Quanto è interessante?
4

Scopri le ultime novità di Cartoni e Anime disponibili in BluRay e DVD in offerta su Amazon.it.