Il CEO di Funimation conferma il grande interesse di Hollywood per gli anime

Il CEO di Funimation conferma il grande interesse di Hollywood per gli anime
di

Nel corso di un'intervista rilasciata a Forbes recentemente, Gen Fukunaga, CEO del colosso dell'animazione statunitense Funimation, ha detto la sua sul rapporto sempre più stretto tra l'industria degli anime e Hollywood, sottolineando il crescente interesse che quest'ultimo nutre nei confronti della prima.

Gli anime hanno di certo percorso un lungo cammino dalle loro origini, ma non sembra affatto che quello di oggi sia il punto più alto a cui è legittimo pensare di poter puntare. Negli ultimi anni l'industria dell'animazione ha espanso a dismisura la sua influenza, basti pensare a fenomeni planetari come Your Name o il più attuale Dragon Ball SUper: Broly, entrambi veri e propri poli di attrazione mediatica.

Ma non è solo questo che gli anime sono riusciti a fare: le storie e i mondi creati con questo peculiare mezzo artistico hanno esercitato un fascino sempre maggiore sulla cinematografia live-action, facendo infine capitolare anche Hollywood, ormai palesemente al lavoro su molte trasposizioni in questo senso.

Se esiste qualcuno che può confermare una tale tendenza, questo è senza dubbio Gen Fukunaga, il CEO dell'azienda americana Funimation, praticamente il monopolio per gli USA se si parla di anime. Nel corso dell'intervista che ha rilasciato di recente a Forbes, Fukunaga ha dichiarato:

"Credo che l'animazione abbia ancora molta strada da fare. Credo anche che molte cose importanti accadranno all'industria, cose che l'aiuteranno a raggiungere la meta verso cui è diretta. Ci sarà una ancora maggiore espansione globale, ne sono sicuro.

Hollywood sta certamente prendendo questa direzione. Penso, ad esempio, che ci saranno gigantesche operazioni live-action per le opere anime, esattamente come accaduto in questi anni per la Marvel e i suoi fumetti. Ci sono già stati parecchi annunci e ce ne sono molti altri ancora inediti al lavoro sottotraccia."

Le parole del leader di Funimation non sorprendono: basti pensare agli ultimi mesi e alla produzione di opere come Ghost in the Shell e Death Note, entrambi adattati con attori in carne ed ossa (con esiti a dir poco altalenanti). Ci sono poi i già confermati film live-action dedicati a L'Attacco dei Giganti e a ONE PIECE, che tengono con il fiato sospeso un numero incalcolabile di fan.

Insomma, sembra proprio che i mondi della cinematografia e della televisione occidentale stiano guardando attentamente alle storie orientali, ed abbiano tutte le intenzioni di appropriarsi a modo loro dell'immensa eredità culturale di cui sono portatrici.

FONTE: CB
Quanto è interessante?
4

Scopri le ultime novità di Cartoni e Anime disponibili in BluRay e DVD in offerta su Amazon.it.