Il manga di Dragon Ball Super ha mostrato la vera potenza di un Super Saiyan Leggendario!

Il manga di Dragon Ball Super ha mostrato la vera potenza di un Super Saiyan Leggendario!
di

I più recenti spoiler del manga di Dragon Ball Super avevano promesso che il capitolo 38 sarebbe effettivamente stato mozzafiato, ma mai ci saremmo aspettati degli sviluppi tanto sconvolgenti. Un certo combattente è infatti riuscito a sconfiggere ben 25 concorrenti, portando a 12 il numero dei partecipanti rimasti ancora in gara...

Qualora abbiate visionato il capitolo 37 di Dragon Ball Super o comunque letto gli spoiler riportati la scorsa settimana, sicuramente avrete già capito chi sia l’assoluta protagonista del nuovo capitolo del manga: naturalmente Kale, la Leggendaria Super Saiyan del Sesto Universo!

Se nell’anime di Dragon Ball Super Kale aveva sconfitto solo due avversari, più altri tre con l’aiuto della compagna Caulifla, nel manga illustrato dal sensei Toyotaro ha invece compiuto una vera e propria strage, provocando la totale cancellazione di ben quattro universi.

Dopo essersi trasformata in Super Saiyan e aver completamente perso la ragione, la ragazza ha lasciato che la propria energia esplodesse, generando un’onda d’urto talmente potente da spingere fuori dall’arena una nutrita sfilza di concorrenti. In seguito, Kale si è avventata con tutta la propria forza contro Toppo e Vegeta, scagliandoli inizialmente fuori dell’arena: mentre Toppo è stato infatti salvato dal repentino intervento del compagno Dyspo, Vegeta si è salvato in extremis attraverso l’uso di una tecnica energetica.

La furia implacabile della Super Saiyan Leggendaria si è poi abbattuta sugli ultimi concorrenti appartenenti al Quarto Universo di Lord Quitela, provocandone la cancellazione da parte dei due Zeno. Proprio questa spaventosa dimostrazione di forza ha spinto Lord Mosco del Terzo Universo a uscire dal proprio robot e a ordinare al Dr. Paparoni di utilizzare immediatamente la propria carta segreta: la fusione nel gigantesco Aniraza.

Come i fan ricorderanno, questo mastodontico essere, formato dalla fusione di ben quattro guerrieri, nell’anime aveva messo in grave difficoltà i combattenti rimasti al Settimo Universo. Nel manga, invece, la potentissima Kale è riuscita a gettarlo fuori dal ring con solo calcio in pieno ventre, provocando la cancellazione anche del Terzo Universo.

Non ancora soddisfatta, la Saiyan si è poi scagliata contro Zarbuto e Rabanra del Secondo Universo, seguiti a ruota libera da Obuni del Decimo, azzerando le rispettive squadre e provocando la cancellazione dei suddetti Universi.

Colpiti dalla strepitosa prova dell'amica, che in poche pagine è invero riuscita ad annientare quel che rimaneva di ben quattro squadre diverse, Cabba e Caulifla si sono avvicinati alla Saiyan, che tuttavia non li ha riconosciuti come compagni e al contrario si è gettata contro Magetta, Pirina e Saonel, eliminando dalla competizione persino loro.

Scosso dalla furia inarrestabile di Kale, Cabba si è dunque ricordato del Super Saiyan della Leggenda… Un guerriero formidabile, qui definito “demoniaco”, che nasce una volta ogni mille anni e il cui potere, una volta risvegliato, si placa solo con l’autodistruzione. Udite queste parole, Caulifla ha subito cercato di aiutare l’amica a ritrovare la ragione, ma né le sue parole, né quelle di Cabba l’hanno raggiunta.

Al contrario, Kale ha spinto fuori dall’arena anche il minuto Cabba, che però è stato salvato da Vegeta, desideroso di scoprire cosa sia accaduto alla fanciulla, che nel frattempo ha preso di mira persino i Pride Trooper dell’Undicesimo Universo. È nel mezzo di quest’ultimo scontro che Kale ha mostrato i punto debole della sua trasformazione: come spiegato dallo stesso Vegeta, lo stadio di Super Saiyan Leggendario enfatizza la forza bruta, ma la perdita della ragione fa sì che i suoi movimenti risultino piuttosto prevedibili.

Dal momento che anche i Pride Trooper hanno dimostrato di essersi acconti del punto debole di Kale, prendendo di conseguenza la situazione in mano, Cabba e Caulifla hanno messo in atto un piano molto pericoloso: la fusione attraverso potara. Poiché la ragazza li aveva rubati al sommo Fuwa prima ancora che il Torneo del Potere iniziasse, è stato lo stesso Lord Champa a ordinarne l’immediato utilizzo, spingendo Cabba a immischiarsi nello scontro di Kale e a sacrificarsi pur di metterle un orecchino.

Come risultato, Cabba è finito fuori dal ring, ma il suo gesto eroico ha permesso a Kale e Caulifla di fondersi in una guerriera dotata della forza della prima e dello spirito combattivo della seconda: Kefla. Potente anche più di Kale e in pieno possesso delle proprie facoltà mentali, la nuova combattente ha subito dimostrato la propria superiorità, sconfiggendo in un battito di ciglia i Pride Trooper Tupper, Vuon, Kettol, Cocotte, Zoiray e Kunshi.

Visibilmente interessata a misurarsi persino con Goku e Jiren, l’avanzata della Saiyan è però stata arrestata dal coraggioso Gohan, che pur dir non interrompere l'importante scontro del padre si è dichiarato deciso a fronteggiare da solo la portentosa avversaria.

Solo tre universi e 12 partecipanti rimangono ancora in gara, pertanto il Torneo del Potere sembra già avviarsi alla propria conclusione: chi vincerà, secondo voi, l’imminente scontro fra guerrieri Saiyan? È mai possibile che Gohan riesca ad avere la meglio su una combattente dal potere illimitato?

Quanto è interessante?
5

In attesa della nuova serie, rivivi le emozioni di Dragon Ball Super con il cofanetto Blu-Ray e DVD contenente i primi dodici episodi con libretto a colori e contenuti extra.