Il secondo capitolo di EDENS ZERO ha narrato il triste passato di Happy e Rebecca

Il secondo capitolo di EDENS ZERO ha narrato il triste passato di Happy e Rebecca
di

Pubblicato solo poche ore fa, il secondo capitolo di EDENS ZERO, nuovo manga ideato dal geniale autore di Fairy Tail, ha fatto luce sul forte legame che unisce la meravigliosa protagonista femminile e la “nuova” versione di Happy, l'ex-mascotte della precedente opera di Hiro Mashima. Tutti i dettagli dopo il salto!

Dopo essere partita alla volta dello spazio in compagnia di Shiki, che ha addirittura accettato di diventare la sua guarda del corpo, la splendida Rebecca ha fatto rotta verso il pianeta chiamato Blue Garden, dove uno sfortunato evento ha sconvolto la pace del buffo trio di avventurieri.

Un individuo sbucato dal nulla ha infatti intrappolato il gatto Happy in una teca di vetro, sostenendo che la creatura proveniente dalla stella Exxid (da non confondere con le creature Exceed di Fairy Tail) potrebbe fruttargli una fortuna.

Sconvolto dal “furto” dell’amico, Shiki si è subito dato all’inseguimento del furfante, mentre Rebecca, inorridita, è stata costretta a rivivere uno dei periodi più tristi di tutta la sua vita... Quando era ancora una bambina, la giovane orfana era completamente sola e vagava disperatamente per la città in cui viveva. Un giorno, tuttavia, si è imbattuta in un gatto parlante piuttosto affamato e tutto soletto, che ha poi chiamato “Happy” per la gioia provata dall’aver finalmente trovato un amico.

Mentre Shiki, nel presente, ha utilizzato il cosiddetto “Ether Gear” per sgominare il rapitore di Happy ed un manipolo di criminali, Rebecca ha raggiunto il compagno di avventure appena in tempo per salvare il gattino dalla raffica di colpi lanciati dal folle capo della banda di ladri. È in quel preciso momento che i lettori hanno scoperto un triste episodio avvenuto poco dopo il primo incontro fra Happy e Rebecca: durante una passeggiata, il gattino rimase infatti vittima di un tragico incidente che quasi gli costò la vita.

Non sono ancora chiare le precise dinamiche della sua “evoluzione”, ma da allora Happy è un androide in grado di trasformarsi in due potenti fucili che l’agile Rebecca, nel presente, ha utilizzato per sbaragliare i nemici ancora in piedi. A ragion veduta, è dunque probabile che la ragazza non abbia alcun bisogno di una guardia del corpo!

Cosa ne pensate di questo curioso (seppur tragico) colpo di scena proposto da EDENS ZERO?

Quanto è interessante?
2

Scopri le ultime novità di Cartoni e Anime disponibili in BluRay e DVD in offerta su Amazon.it.