Il sesto capitolo di Fairy Tail: 100 Years Quest ha introdotto una nuova gilda di maghi!

Il sesto capitolo di Fairy Tail: 100 Years Quest ha introdotto una nuova gilda di maghi!
di

Negli ultimi giorni è stato finalmente pubblicato il sesto capitolo di Fairy Tail: 100 Years Quest, lo spin-off di Fairy Tail pubblicato sulle pagine di Weekly Shonen Jump e che funge da sequel diretto dell’opera del sensei Mashima. Una scioccante rivelazione ha lasciato a bocca aperta il Team Natsu!

Trasformati in pesci attraverso la magia dello Spirito Stellare noto come Gemini, Natsu Dragneel, Lucy Heartfilia e Happy si sono imbattuti nella stupenda donna che le specie ittiche che popolano la città sottomarina di Elmina hanno rinchiuso in una cella. A primo acchito priva di conoscenza, la donna ha compreso immediatamente che Natsu e compagni fossero in realtà degli esseri umani, ma prima ancora che i ragazzi potessero farle qualche domanda, un immenso drago marino ha invaso la stanza: il Drago Divino dell’Acqua!

Maestoso e inquietante, il drago ha lasciato senza parole i giovani maghi di Fairy Tail, mentre la misteriosa prigioniera, dopo essersi liberata senza il minimo sforzo, si è subito scagliata contro la possente creatura. Come rivelato dalla donna, il suo preciso obiettivo era infatti quello di attirare l’attenzione del drago, al fine di eliminarlo con la magia del Dragon Slayer.

Dinanzi agli occhi increduli di Natsu e compagni, questa ha subito fatto a pezzi il serpente marino, per poi divorarlo pezzo per pezzo. Dopo aver dato il primo morso alla creatura, tuttavia, la donna ha asserito che il drago sconfitto non fosse realmente il Drago Divino dell’Acqua, che di conseguenza è ancora in circolazione.

Senza perdersi in chiacchiere, l’abile Dragon Slayer ha poi ingaggiato un furioso scontro subacqueo con lo stesso Natsu, che a suo avviso emanerebbe lo stesso profumo dei draghi. È in quel momento che la donna ha spiegato ai suoi nemici di essere un Dragon Slayer di quinta generazione, ossia un individuo in grado di acquisire i poteri dei draghi divorati - un cosiddetto Dragon Eater!

Come da lei rivelato, infatti, i Dragon Slayer di prima generazione sono quelli che hanno ereditato i loro poteri direttamente dai draghi, mentre quelli di seconda sono gli individui che traggono la loro forza da una lacrima magica impiantata all’interno dei propri corpi. A sua volta, la terza generazione è rappresentata da chi ha ricevuto la magia dei draghi e al contempo si è fatto impiantare una lacrima. La quarta generazione di Dragon Slayer, infine, è stata creata attraverso la sola magia, in una terra lontana, e viene utilizzata al pari di un’arma magica.

Convinti di poter ottenere un potere immenso, Kyria e gli altri componenti della gilda magica nota come Diabolos sono decisi a sconfiggere e divorare i Cinque Draghi Divini che Natsu e gli altri dovrebbero invece sigillare. A ragion veduta, i due gruppi di maghi non potranno fare a meno di affrontarsi, prima o dopo!

E voi, cosa ne pensate di Kyria? Vi ha sorpresi l'improvvisa introduzione della quarta e della quinta generazione di Dragon Slayer?

Quanto è interessante?
4

Scopri le migliorie offerte del Black Friday 2018: sconti e promozioni per risparmiare sui tuoi acquisti!