Interspecies Reviewers sotto la lente di un gruppo etico giapponese

Interspecies Reviewers sotto la lente di un gruppo etico giapponese
di

Interspecies Reviewers ha fatto parlare di sé spesso nelle scorse settimane. L'anime partito durante questa stagione invernale del 2020 è stato infatti al centro di tantissime polemiche a causa dei suoi contenuti ritenuti troppo spinti per la messa in onda. Negli USA ha subito diversi stop mentre in Giappone potrebbe essere ancora in pericolo.

Un gruppo di revisori noto come Broadcasting Ethics & Program Improvement Organization's (BPO) Youth Committee ha deciso di inserire Interspecies Reviewers tra gli anime da osservare nei prossimi giorni. Il BPO è un'associazione che si occupa di guardare i contenuti della televisione giapponese su base mensile e condivide il proprio parere sulla possibilità di migliorare i prodotti mandati in onda o cancellare quelli che non sono propriamente family friendly.

Il comitato formato da sette membri ha tenuto un incontro il 22 febbraio per discutere le critiche presentate verso i programmi televisivi mandati in onda da metà gennaio a metà febbraio. In molti si sono rivolti all'associazione per segnalare Interspecies Reviewers per la volgarità e i contenuti estremi oltre che per l'oggettificazione delle donne e il pericolo che venga guardato da un pubblico non adatto, anche se qualcuno ha menzionato le possibili implicazioni positive per il mercato del sesso. Il 24 marzo, dopo aver convenuto sulle potenzialità positive e negative di Interspecies Reviewers, sarà dato un verdetto dopo che l'associazione avrà guardato i vari episodi.

Quanto è interessante?
1